ANJ ha emesso sette ammonimenti agli operatori che hanno violato la legge

anj

Da quando la National Gaming Authority (Autorité nationale des jeux – ANJ) ha ripreso a lavorare di recente, ha mosso i primi passi verso la riduzione di vari problemi legati all’industria del gioco.

Verdetto per sette operatori:

La prima riunione della Commissione sanzioni dell’ANJ si è tenuta il 20 marzo 2023. Uno dei punti di discussione durante la riunione sono stati sette operatori che avevano un limite RTR (return player rate) superiore all’85%. La Commissione Sanzioni ha esaminato questi rami e li ha confermati, e gli operatori sono stati sanzionati. Tutti loro hanno ricevuto avvertimenti e una multa che hanno dovuto pagare alla commissione.

Durante la precedente riunione, che si è tenuta il 22 settembre 2022, l’ANJ ha discusso anche di tali questioni. Sette casi sono stati presentati al Comitato Sanzioni, e tra i temi più importanti all’ordine del giorno c’erano gli operatori accusati di aumentare il tasso di restituzione dei giocatori.

In questi casi la legge è chiarissima. La legge modificata è stata annunciata il 12 maggio 2010 e, allora, è stato deciso che agli operatori di scommesse sportive online non era consentito ridistribuire più dell’85% delle puntate con cui i giocatori erano già impegnati. Ciò è stato confermato il 4 novembre 2020, quando è stato approvato un nuovo decreto.

L’obiettivo principale di questa limitazione è prevenire vari problemi di gioco, come il gioco eccessivo o patologico. Aiuta anche a prevenire il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo.

Come affermato dall’ANJ il 1 aprile 2021, i risultati sono precisi e le tecnologie vengono utilizzate per calcolare il tasso di restituzione dei giocatori. Nel corso dell’anno, il calcolo è stato completato ed è iniziata la fase successiva.

Le sanzioni contro sette operatori sono state stabilite perché il loro tasso di restituzione dei giocatori ha attraversato il confine, il che potrebbe portare a conseguenze significative sia per i giocatori che per gli operatori.

Gravi conseguenze per gravi violazioni:

Questa è stata solo un’altra prova che molti operatori hanno superato il numero determinato dall’ANJ. Gli avvisi sono lì per avvertire anche altri operatori.

Inoltre, oltre agli avvertimenti e alla multa, gli operatori hanno ricevuto una sanzione pecuniaria per aver violato più di dieci punti della legge. Tuttavia, le sanzioni non sono state seguite dalle misure pubblicitarie.

Gli operatori hanno il diritto di presentare ricorso nei successivi tre anni. Possono andare davanti al Consiglio di Stato, che potrebbe rivedere la decisione.

ANJ è un’autorità indipendente che riferisce direttamente al Parlamento. Il suo consiglio è attualmente composto da nove membri che lavorano a stretto contatto con varie controparti europee e internazionali, il che lo rende uno degli organismi più significativi in ​​Francia.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

Giri Gratis
100
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0