Aumento del limite di duty-free per i turisti della Cina continentale a Hong Kong

Aumento del limite di duty-free per i turisti della Cina continentale a Hong Kong

Secondo un rapporto del media di Hong Kong Ming Pao, citato da Asia Gaming Brief, i turisti cinesi beneficeranno di maggiori vantaggi per lo shopping duty-free a Hong Kong, poiché Pechino prevede un aumento sostanziale dell’attuale limite di acquisto. Si prevede che il nuovo aggiustamento aumenterà la quota duty-free fino a sei volte il suo importo attuale.

L’annuncio è stato poi confermato dal China Morning Post, che ha riferito che il limite c’era raccolto da HK$ 5.400 a HK$ 16.100 se i visitatori acquistano beni nei negozi duty-free ai valichi di frontiera o 12.900 HK$ per altri acquisti. Inoltre, inizierà ad essere implementata la nuova franchigia per gli acquisti duty-free per i turisti della Cina continentale in visita a Hong Kong e Macao il 1° luglio in sei valichi di frontiera.

Il governo di Hong Kong ha stimato che la misura comporterebbe un aumento significativo della spesa turistica in città di almeno 8,8 miliardi di HK$ ogni anno. L’aumento dei consumi che sarebbe generato da questa misura aggiungerebbe quindi tra 2,7 miliardi di HK $ e 5,4 miliardi di HK $ all’economia della città.

Una destinazione per lo shopping più attraente

Anche se Hong Kong in genere non impone tariffe sulla maggior parte delle importazioni ed esportazioni, gli articoli acquistati in città e portati nella Cina continentale vengono tassati se il loro valore supera il limite di franchigia doganale. Questo cambiamento politico atteso lo è destinato ad aumentare notevolmente l’attrattiva di Hong Kong come destinazione per lo shopping per i turisti della Cina continentale.

Hong Kong si è impegnata a farlo riconquistare il suo status di centro commerciale di prim’ordine. Storicamente, i visitatori dalla terraferma costituiscono il segmento più numeroso di turisti verso Hong Kong. Tuttavia, negli ultimi anni, la città ha dovuto affrontare una crescente concorrenza da parte di destinazioni vicine come Hainan, un’isola esentasse, e Macao, nota per i suoi casinò. Anche il Giappone ha visto un aumento degli acquisti duty-free, aiutato da uno yen più debole, che ha attirato più visitatori dalla regione.

L’adeguamento del limite di franchigia doganale di Hong Kong rispecchia un cambiamento politico simile avvenuto nella vicina Macao all’inizio di quest’anno. Da marzo, la nuova politica della zona tariffaria speciale di Hengqin ha aumentato il limite di franchigia doganale per i visitatori che entrano a Macao attraverso il confine di Hengqin da 5.000 RMB (688 dollari) a 8.000 RMB (1.100 dollari).

Man mano che Pechino procede con questo previsto aumento del limite del duty-free per Hong Kong, si prevede che migliorerà la competitività della città nel panorama dello shopping regionale. I turisti della Cina continentale probabilmente lo troveranno rinnovato incentivo a fare acquisti a Hong Kongbeneficiando dell’indennità più elevata e potenzialmente rivitalizzando il settore della vendita al dettaglio locale.

Storicamente il mercato al dettaglio di Hong Kong ha fatto molto affidamento sulla spesa dei turisti del continente. Questo cambiamento di politica potrebbe stimolare l’attività economica e dare impulso a vari settori, dai beni di lusso ai prodotti di consumo quotidiano. È probabile che il potenziale aumento della spesa turistica fornisca anche la spinta tanto necessaria all’economia della città, che ha lavorato per riprendersi dagli impatti della pandemia di COVID-19 e dalle attuali sfide economiche globali.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

Giri Gratis
100
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0