BGC accetta una commissione dell’1% per proteggere gli operatori terrestri

BGC accetta una commissione dell'1% per proteggere gli operatori terrestri

In attesa del Libro bianco sul gioco d’azzardo del governo del Regno Unito, che stabilirà nuove riforme per le operazioni di scommesse e gioco nel paese, l’ente per gli standard del settore, Betting & Gaming Council (BGC), ha dichiarato in una dichiarazione che i suoi membri accetterebbero di pagare un prelievo obbligatorio a finanziare programmi di gioco problematico se tale misura proteggesse gli operatori terrestri.

Progetti di finanziamento dei membri di BGC:

Consiglio di gioco per scommesse e giochi ha indicato che l’industria regolamentata delle scommesse e dei giochi ha già incanalato milioni Ricerca, istruzione e trattamento (RET) servizi attraverso pagamenti volontari utilizzati per sostenere in giro 85 percento di tutti i programmi di gioco problematico nel UK. Inoltre, BGC riferisce che i quattro maggiori operatori hanno contribuito ulteriormente 110 milioni di sterline all’organizzazione indipendente GambleConsapevole nel 2019 per il progetto quinquennale di gioco problematico da completare entro marzo 2024.

Il corpo ha inoltre dichiarato che tutto fondi RET sono devoluti esclusivamente ad enti di beneficenza indipendenti soggetti all’art Commissione gioco d’azzardo approvazione. I suoi membri accoglierebbero con favore la tanto attesa revisione governativa sul gioco d’azzardo per governare in un prelievo obbligatorio, nonché per continuare programmi di beneficenza indipendenti. BGC ha anche detto che la percentuale di contributo dovrebbe differire per imprese terrestri E operatori di casinò online e scommesse sportive e indica che i primi dovrebbero corrispondere una percentuale minore per costi fissi di locali e personale e simili.

Richiesta tariffa inferiore per operatori terrestri:

L’ente per gli standard del settore presenta la dichiarazione sulle preoccupazioni che il governo potrebbe annunciare un prelievo fisso dell’1%. su tutti i membri nel prossimo libro bianco. Queste preoccupazioni derivano dai dati sulla ripresa post-Covid, nonché dall’aumento dei tassi di inflazione che interessano le operazioni terrestri che, secondo la dichiarazione, suggeriscono che una tariffa fissa dell’1% avrebbe un impatto più forte (pari al 10-15% dell’imposta dopo il profitto) sugli operatori terrestri a causa dei costi fissi rispetto ai casinò online che non hanno questi costi.

BGC i membri generano entrate lorde di gioco di circa 7,1 miliardi di sterline un anno e £ 4,2 miliardi nel gettito fiscale. L’industria sostiene in giro 110.000 posti di lavoro, con i casinò che supportano 15.000 posti di lavoro e generano £ 300 milioni di tasse, e le scommesse sportive supportano 42.000 posti di lavoro e generano £ 800 milioni di entrate fiscali.

Il problema del finanziamento del gioco d’azzardo dovrebbe essere obbligatorio:

Il CEO di BGC Michael Dugher ha dichiarato: “Dico da tempo che sono rilassato su un cosiddetto prelievo statutario visto che i soldi sono già sul tavolo dei membri di BGC, sono già stanziati indipendentemente dall’industria e dato che è stata la BGC a proporre al governo l’anno scorso che i contributi dovrebbero essere obbligatori.

Dugher detto questo BGC vuole vedere un finanziamento continuo per RET se il governo riconosce “il fatto [that] gli operatori terrestri sono soggetti a maggiori pressioni sui costi. Chiede che i fondi “continuino a essere distribuiti in modo efficace e genuinamente indipendente”.

Le organizzazioni indipendenti dovrebbero essere finanziate:

“I nostri membri più grandi”, ha continuato Dugher, ” pagano già l’1% per finanziare i servizi di ricerca, istruzione e cura attraverso un sistema completamente indipendente. Per il BGC e i nostri membri, la priorità è garantire che il denaro raggiunga enti di beneficenza che svolgono un lavoro eccezionale e fondi veramente indipendenti, come le prove hanno guidato la ricerca. Il meccanismo utilizzato per generare tali fondi è irrilevante al confronto. So anche che c’erano alcuni nel NHS che in precedenza avevano affermato che non avrebbero accettato finanziamenti provenienti dall’industria, quindi è positivo che ora sembrino disposti a farlo “.

Dugher ha affrontato il problema del gioco d’azzardo, dicendo: “Circa 22,5 milioni di persone in questo paese godono di un flutter regolare, e la stragrande maggioranza lo fa in modo perfettamente sicuro e responsabile, ecco perché il tasso di gioco d’azzardo problematico è solo dello 0,2% degli adulti. È assolutamente vitale che il trattamento sia disponibile per coloro che soffrono tristemente dei casi più gravi di “gioco d’azzardo disordinato”, che spesso hanno molteplici problemi di salute complessi e che richiedono cure in cliniche”.

Aiutare la piccola minoranza:

Secondo Dugher, rappresentano una minoranza dei Commissione gioco d’azzardo definizione più ampia della coorte dei giocatori d’azzardo problematici con “qualche brillante trattamento disponibile nel terzo settore”, che vede come una disposizione che il governo non dovrebbe “mettere a rischio”.

“Le più grandi aziende del settore hanno impegnato ulteriori 100 milioni di sterline per affrontare i danni legati al gioco d’azzardo a partire dal 2019 attraverso un nuovo prelievo indipendente e volontario. Sono andati oltre e doneranno 110 milioni di sterline entro il 2024. Danno anche di più in altri modi, tra cui un programma di prevenzione dei danni da 10 milioni di sterline per i bambini in età scolare offerto dalle principali organizzazioni di beneficenza YGAM e GamCare, che ha raggiunto oltre due milioni di giovani. Questo denaro viene assegnato in modo completamente indipendente dal settore e giustamente non abbiamo voce in capitolo su come o dove viene speso ” disse Dugher, e aggiunse:

“Tutto questo si aggiunge ai 4,2 miliardi di sterline che generiamo in tasse, denaro che già aiuta a finanziare il servizio sanitario nazionale. Ciò che è importante è che il denaro vada ad aiutare la minuscola minoranza di persone che ne ha bisogno, non sprecato nell’industria artigianale dei proibizionisti anti-gioco d’azzardo, mascherando il loro lavoro di parte come “ricerca”.

Le riforme del gioco d’azzardo dovrebbero proteggere gli operatori terrestri:

Ha infine dichiarato: “Ma soprattutto, qualsiasi nuovo sistema deve essere stratificato per proteggere gli operatori terrestri come bingo, casinò e negozi di scommesse, che hanno costi fissi sproporzionatamente più alti a causa degli edifici e di decine di migliaia di dipendenti. Stanno ancora lottando dopo il covid, come ogni altra attività di vendita al dettaglio, ospitalità e intrattenimento, con tutti i difficili venti contrari economici. Il governo afferma di credere in una regolamentazione bassa e in tasse basse per le imprese, quindi devono evitare che questa nuova tassa porti alla perdita di posti di lavoro o al fallimento di più imprese “.

BGC si aspetta che il nuovo modello di prelievo per finanziare RET sarà incluso nel prossimo riforme del gioco d’azzardo nel UK. Il corpo dice che sostiene il Libro bianco sul gioco d’azzardo e non si aspetta tali cambiamenti che porteranno i clienti al mercato nero. La proposta di ridimensionare la percentuale del finanziamento per le associazioni di gioco d’azzardo problematico è un altro segnale al governo sul sentimento del settore che aiuterà i legislatori a condurre le riforme del gioco d’azzardo.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

100
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis