BlueBet multata di 50.000 AU$ dal VGCCC per non conformità

BlueBet multata di 50.000 AU$ dal VGCCC per non conformità

La Victorian Gambling and Casino Control Commissions (VGCCC) ha imposto una multa di 50.000 dollari australiani all’operatore di scommesse australiano BlueBet Pty Ltd per presunta non conformità con le normative sul gioco d’azzardo della provincia australiana di Victoria. Secondo quanto riferito dal VGCCC, l’operatore ha accettato di pagare la multa dopo aver commesso 43 violazioni del Gambling Regulatory Act del 2003 esponendo pubblicità di gioco d’azzardo su o sopra una strada pubblica.

Indagini che rivelano la non conformità:

Nel comunicato stampa, il Autorità vittoriana per il gioco d’azzardo indica di aver rivelato la violazione dopo un’indagine approfondita avviata dalle informazioni fornite da un membro del pubblico nell’agosto 2023. L’autorità di regolamentazione ha seguito la fonte delle informazioni per stabilire che BlueBet pubblicità del gioco d’azzardo è stato esposto per oltre due settimane in agosto e settembre 2022. Come riportato, le schede digitali superiori o superiori cinque autostrade nella provincia mostravano gli annunci degli operatori di scommesse 43 volte nel periodo osservato.

Strade pubbliche interessate:

Secondo quanto riferito, la violazione è avvenuta sulle strade pubbliche come segue: Princes Freeway sul cavalcavia di Point Cook Road (Laverton); Princorre l’autostrada sul cavalcavia della Princes Highway (Punto Cook); Autostrada occidentale Melton – Werribee Road (Banco Roccioso); Western Freeway prima del cavalcavia Ballarat Road (Ravenhall) e Princorre l’autostrada sul cavalcavia di Sneydes Road (Werribee).

Argomentazione dell’operatore:

Poiché la violazione della legge sul gioco d’azzardo rappresenta un offesa della legge statale, l’operatore di scommesse australiano con uffici a Sydney e Darwin è stato multato AUD 50.000 per aver infranto la legge. Fondata nel 2015 e quotata all’Australian Securities Exchange, BlueBet secondo quanto riferito, ha affermato di non sapere che la sua attività pubblicitaria era contro la legge.

Il verdetto del regolatore:

Tuttavia, Il magistrato Greg Thomas secondo quanto riferito, non poteva accettare l’argomentazione, “data la posizione privilegiata dei cartelloni pubblicitari destinati ai maschi di età compresa tra 15 e 54 anni”, secondo il VGCCC. Invece, secondo quanto riferito, il magistrato Thomas ha affermato che qualsiasi violazione accidentale dimostrerebbe comunque un alto grado di negligenza di BlueBet in questo caso.

Secondo quanto riferito, l’amministratore delegato del VGCCC Annette Kimmitt AM era d’accordo con le accuse del magistrato: “La pubblicità del gioco d’azzardo non può trovarsi sulle strade pubbliche dove è facilmente visibile ai bambini e ad altri gruppi vulnerabili. Questi luoghi sono particolarmente difficili da evitare nell’ambito delle attività quotidiane. Questa decisione invia un messaggio chiaro ai fornitori di scommesse che si fanno beffe di queste tutele per la nostra comunità”.

Allo stesso tempo, il magistrato Thomas avrebbe aggiunto di aver già registrato una condanna di 70.000 dollari australiani per l’operatore di scommesse, ma ha ridotto la multa a 50.000 dollari australiani dopo che la società si è dichiarata colpevole e ha collaborato con il VGCCC durante tutto il processo. Come riportato, si prevede che BlueBet implementi le rispettive modifiche alla sua pratica pubblicitaria del gioco d’azzardo per garantire la conformità ed evitare eventuali misure punitive da parte della Victorian Gambling Authority in futuro.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

Giri Gratis
100
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0