Caesars Entertainment si oppone alla lista degli imbroglioni di poker

nevada

Il Nevada Gaming Control Board (NGCB) ha recentemente presentato una richiesta per pubblicare i nomi dei giocatori di poker a cui è stato vietato di partecipare ai giochi di poker online. Caesars Entertainment Inc, l’unica società che offre effettivamente giochi di poker online in Nevada, non è d’accordo con l’Assemblea Bill 380.

Gli argomenti di Caesars contro il disegno di legge:

Il vicepresidente del poker online dell’azienda, Danielle Barille, e Mike Alonso, uno dei lobbisti di Caesar, hanno dichiarato al Comitato giudiziario dell’Assemblea che l’azienda è contraria al disegno di legge, anche se alcuni punti critici sono stati rimossi.

Alonso ha commentato: “Caesars sta facendo tutto ciò che può ragionevolmente fare per tenere i malintenzionati fuori dal sito in base ai suoi termini di servizio. In altre parole, i cattivi attori non dovrebbero essere sul sito e non dovresti giocare contro di loro.

Tuttavia, NGCB afferma che questo disegno di legge sarà un passo significativo verso una maggiore trasparenza nell’industria del poker e che un elenco incentrato sul poker ridurrebbe gli imbrogli e le violazioni nei giochi di poker. L’elenco consigliato è simile all’Elenco delle persone escluse già esistente. È noto come il Libro nero e consiste nell’elenco dei giocatori che hanno violato le leggi sul gioco d’azzardo e sul gioco in passato, compresi quelli che hanno imbrogliato, sono stati inclusi nel traffico di esseri umani nei casinò ed erano ladri.

Tuttavia, Alonso ritiene che questo elenco avrebbe alcune gravi conseguenze. Ritiene che fornirebbe meno trasparenza e che costerebbe a Caesars e ai suoi clienti molto più del previsto. Una delle conseguenze più gravi è il contenzioso per aver danneggiato la reputazione dei giocatori. Ci sono anche giocatori che crederebbero di aver perso i loro soldi a causa di imbrogli e richiederebbero un risarcimento alla compagnia.

Sistemi avanzati e più preoccupazioni:

Attualmente, Caesars ha un sistema in grado di riconoscere gli imbroglioni e vietare loro di giocare.

Da quando il Multi-State Internet Gaming Agreement è stato istituito nel 2014, i giocatori del Nevada possono competere l’uno contro l’altro, così come contro i giocatori di Delaware, New Jersey e Michigan, il che rende un elenco ancora più difficile da seguire e stabilire.

Barille ha affermato che ogni giocatore è stato attentamente monitorato attraverso algoritmi e software moderni. Lo staff è inoltre disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7 per aiutare a scoprire gli imbrogli, quindi l’elenco non è necessario al momento poiché richiederebbe anche l’assunzione di personale aggiuntivo per mantenere le cose in ordine e mantenere l’elenco aggiornato.

Il consiglio di controllo del gioco non ha ancora commentato il disegno di legge. Tuttavia, anche Virginia Valentine, presidente della Nevada Resort Association, non è sicura della necessità del disegno di legge. Ha detto che c’era una preoccupazione relativa al database dei clienti, che sarebbe stato violato se il disegno di legge fosse stato approvato.

Ha aggiunto che l’industria e l’NGCB hanno già uno stretto rapporto e insieme si occupano di tutto, comprese le indagini sugli imbrogli. Tuttavia, la Nevada Resort Association spera di avere l’opportunità di discutere ulteriormente il disegno di legge con i legislatori.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

Giri Gratis
100
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0