Crown Sydney riduce l’orario di lavoro e taglia 180 posti di lavoro

Crown Sydney riduce l'orario di lavoro e taglia 180 posti di lavoro

Il rinomato Crown Resorts sta attraversando un periodo difficile ed è stato necessario adottare alcune misure. Dato che ultimamente il traffico pedonale non è più quello di una volta, il casinò ha deciso di ridurre l’orario di apertura. Quasi 200 persone sono state licenziate in seguito alla chiusura anticipata di una delle sale da gioco del casinò.

Ridurre i costi:

Lunedì 20 novembre i dipendenti sono stati informati che non c’era abbastanza traffico per continuare ad essere aperti 24 ore su 24, 7 giorni su 7, quindi 180 persone sono state licenziate.

Il nuovo orario di lavoro del casinò è dalle 2:00 alle 10:00 dal lunedì al giovedì, mentre il venerdì l’orario di lavoro è dalle 10:00 alle 14:00.

Nei fine settimana, il casinò sarà aperto dalle 14:00 alle 4:00 il sabato e dalle 2:00 la domenica.

Il casinò Barangaroo del Crown ha perso molte entrate a causa della modifica delle norme antiriciclaggio e delle norme fiscali del New South Wales, e lo stesso è accaduto con Star Entertainment.

Come riporta il Sydney Morning Herald, Segno McWhinnie, il capo della Crown Sydney, ha detto che vogliono ridistribuire quanti più ex dipendenti possibile nei casinò di altre società a Perth e Melbourne. Ha detto: “La nostra priorità è supportare i 180 membri del team colpiti insieme al loro sindacato mentre determinano i passi successivi”.

Crown Sydney è una struttura riservata ai VIP, senza macchine da poker e con una scommessa minima di $20. Il pavimento in mogano con 30 saloni privati ​​è ora chiuso, mentre il pavimento in cristallo con 160 tavoli e 66 tavoli elettronici è ancora a loro disposizione.

L’azienda è sopravvissuta al periodo difficile. Dopo una perdita di quasi 1 miliardo di dollari dovuta alla pandemia di COVID-19, varie sanzioni finanziarie e inadempienze in termini di normative antiriciclaggio e antiterrorismo, la perdita dello scorso anno è stata di soli 199 milioni di dollari, il che rappresenta un miglioramento significativo.

L’idea e l’accordo con il governo:

Nel 2013, la società ha concordato con il governo di pagare 1 miliardo di dollari per diritti di licenza e tasse relative ai giochi durante i primi 15 anni di attività del casinò, e ora stanno negoziando per modificare i termini del contratto poiché il clima economico e normativo è difficile. diverso adesso.

Dopo il suo successo iniziale, la Corona è stata attaccata da riciclatori di denaro e infiltrata da sindacati criminali internazionali, quindi la licenza del casinò è stata persa in tre stati, incluso il casinò Barangaroo. Nel 2022, la società ha ottenuto una licenza condizionale per Barangaroo, valida fino alla fine di aprile del prossimo anno.

Il casinò è nato da un’idea di James Packer, ex presidente della società e azionista di maggioranza, che voleva collegare il Barangaroo con gli high rollers cinesi, che gestiscono circa il 75% del mercato VIP globale. Tuttavia, l’idea è cambiata e l’azienda si è concentrata su hotel e ristoranti di lusso.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

Giri Gratis
100
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0