Due nuovi decessi a Saratoga, 12 cavalli morti in poche settimane

saratoga

Il numero di cavalli morti sugli ippodromi è recentemente aumentato e l’intero settore è preoccupato – e in quel clima di preoccupazione e paura, altri due cavalli sono morti a Saratoga, New York, sottolineando ancora una volta la gravità di questo problema.

Morti tragiche:

Tutti pensavano che i New York Thunder avrebbero vinto l’H. Allen Jerkens Memorial Stakes di grado 1 da $ 500.000 a Saratoga. Tuttavia, il cavallo non riuscì e il fallimento nella dirittura d’arrivo lo portò alla morte. Dopo aver rotto il nodello anteriore sinistro, non c’era altra scelta se non quella di sopprimerlo.

A peggiorare le cose, New York Thunder non fu l’unico cavallo morto quel giorno a Saratoga. Uno dei favoriti, Nobel, si è infortunato alla gamba anteriore durante la gara di indennità sulla pista nello stato di New York, dove era uno dei favoriti. È arrivato quinto nonostante l’infortunio, ma gli è stato fatale.

Il vincitore del Travers Stakes è stato Arcangelo e la competizione è stata dura poiché tre vincitori della Triple Crown hanno gareggiato per la quarta volta nella storia. Il nome di Arcangelo passerà alla storia perché la sua allenatrice, Jena Antonucci, è la prima donna in assoluto ad essere campionessa della Triple Crown. Antonucci è stata anche la seconda donna a vincere la Travers.

Tuttavia, la vittoria storica fu oscurata dalla tragica morte di altri cavalli. New York Thunder, un cavallo di 3 anni, è stato il vincitore di quattro partenze. Una tragedia simile si è verificata il 5 agosto al Test Stakes quando Maple Leaf Mel si è infortunato poco prima della fine della gara.

Quattro cavalli sono morti a Del Mar: due sono morti per ferite, uno è stato causato da un incidente e uno è stato conseguenza di un intervento chirurgico di artrodesi.

Coinvolgimento delle autorità:

Queste morti hanno attirato molta attenzione e anche l’Horseracing Integrity and Safety Authority (HISA) è stata coinvolta, insieme a vari attivisti per i diritti degli animali. Le autorità stanno indagando sulla tragedia e l’HISA ha anche annunciato che sono in corso le proprie indagini. L’esito, però, è ancora sconosciuto.

Dall’inizio delle corse a Saratoga il 13 luglio, 12 cavalli sono morti sulle piste.

Dopo una serie di tragiche morti a Churchill Downs, questi eventi a Saratoga stanno attirando ancora più attenzione sugli ippodromi, mettendo in discussione la sicurezza delle piste, nonché le circostanze che circondano questi eventi. Cosa significherebbe per gli allenatori, gli spettatori, gli scommettitori e, soprattutto, per i cavalli è ancora da vedere dopo la conclusione delle indagini.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

Giri Gratis
100
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0