I club della Premier League voteranno sul divieto di sponsorizzazione di magliette

I club della Premier League voteranno sul divieto di sponsorizzazione di magliette

I club della Premier League voteranno oggi su una proposta di divieto volontario degli sponsor del gioco d’azzardo dalla parte anteriore delle magliette dei club. Come riporta il Daily Mail, queste sponsorizzazioni ammontano attualmente a un totale di 52 milioni di sterline, ma devono affrontare le contingenze della legislazione del governo.

Lucrative offerte di sponsorizzazione:

Al momento, otto club della Lega hanno accordi di sponsorizzazione di magliette con società di scommesse. Secondo la fonte, Everton E di Westham i contratti con gli sponsor delle scommesse hanno raggiunto il valore più alto nella divisione e ammontano a 10 milioni di sterline a stagione.

La fonte si aspetta che il Quella della Premier League gli azionisti approveranno invece la proposta di divieto di pubblicizzare le società di gioco d’azzardo come sponsor delle maniche. Mail giornaliera Continua che la proposta di vietare il gioco d’azzardo degli sponsor davanti alla maglia è una manovra dei soci leghisti a evitare le conseguenze della futura legislazione governativa che vieterebbe completamente le campagne pubblicitarie sul gioco d’azzardo ed escluderebbe le società di gioco d’azzardo dallo spazio pubblicitario.

Applicazione del divieto proposto:

La proposta prevede che il divieto sarebbe efficace dall’inizio del Stagione 2026-27 concedere tre anni ai club per concludere accordi di sponsorizzazione con entità diverse dalle scommesse. La misura proposta non pregiudica l’andamento degli accordi attualmente in vigore tra i club e gli sponsor delle scommesse, in quanto scadranno nel 2025. Ma gli sponsor delle scommesse pagano i club molto di più di quelli che non scommettono.

Pertanto, secondo quanto riferito, gli oppositori affermano che la rimozione delle società di gioco d’azzardo ridurrebbe il valore dei contratti di sponsorizzazione delle magliette. Secondo loro, i club al di fuori dei club di massima serie sarebbero particolarmente colpiti. Secondo quanto riferito, l’amministratore delegato dell’Aston Villa, Christian Purslow, ha dichiarato: “La realtà commerciale è che alle squadre al di fuori delle prime sei, tali sponsor offrono ai club il doppio dal punto di vista finanziario rispetto alle società non di gioco d’azzardo”.

Il divieto ridurrebbe il valore del contratto:

Per esempio, Newcastle ha sostituito lo sponsor sulla parte anteriore della maglietta con la società di scommesse nel 2017, quando la società di scommesse ha offerto a 1 milione di sterline maggiore accordo di sponsorizzazione. Il divieto proposto priverebbe questo club di entrate significative e lo costringerebbe ad accettare uno sponsor meno remunerativo. Altri, come Southampton E Brentford, avrebbe difficoltà a trovare offerte migliori di quelle attualmente in essere con Scommessa sportiva (del valore di £ 8 milioni) e, rispettivamente, Scommesse hollywoodiane (4 milioni di sterline).

Risultato imprevedibile:

Pertanto l’esito della votazione odierna sul divieto volontario non è ancora prevedibile in quanto Club della Premier League avere accordi molto più redditizi con le società di scommesse che con altri sponsor. Poiché gli sponsor che scommettono a volte pagano il doppio di quelli che non scommettono, con un valore totale della sponsorizzazione del valore di 52 milioni di sterline, i club potrebbero essere riluttanti a votare per il divieto. Potrebbero invece sperare in un cambiamento della legislazione del governo nei prossimi tre anni per garantire la prosecuzione degli accordi attuali.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

100
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis