Il governo australiano vieta le carte di credito per le scommesse online

Il governo australiano vieta le carte di credito per le scommesse online

Il governo federale australiano ha annunciato la nuova normativa che vieterà l’uso delle carte di credito per le scommesse online. Secondo The Adviser, la mossa normativa del governo sarà presa per “proteggere i consumatori vulnerabili dai danni del gioco d’azzardo”.

La legislazione lo farà vietare società di gioco d’azzardo online ad accettare carte di credito per le scommesse online. Modificherà l’applicazione del Legge sul gioco d’azzardo interattivo del 2001 per comprendere tutte le operazioni di scommesse online e solo escludere la lotteria dal divieto in quanto queste operazioni sarebbero considerate dal governo “a basso rischio per il danno da gioco d’azzardo”.

Come riporta la fonte, la legislazione tratterebbe il gioco d’azzardo online allo stesso modo del gioco d’azzardo terrestre. Pertanto, il divieto di auto di credito nei casinò terrestri lo farà si applicano ugualmente agli operatori di scommesse online. Secondo quanto riferito, l’implementazione tecnica è in discussione, ma sembra più probabile che i numeri di identificazione bancaria (BIN) vengano utilizzati per bloccare le transazioni in modo simile a quello utilizzato dai casinò e dalle strutture di poker machine per sospendere i prelievi dagli sportelli automatici.

Riduzione del danno da gioco d’azzardo:

Secondo Il Consigliere, il Ministro federale delle Comunicazioni, Michelle Rowland MP venerdì ha detto che “legiferare un divieto sull’uso delle carte di credito per il gioco d’azzardo online aiuterà a proteggere gli australiani vulnerabili e i loro cari”. La ragione della mossa del governo sembra derivare dai dati che mostrano che l’Australia regge $ 25 miliardi di perdite per gioco d’azzardo tra adulti, che è la cifra più alta del mondo.

Secondo L’Istituto australiano di studi sulla famigliacirca il 7,2% degli australiani ne è affetto danno del gioco d’azzardo, che probabilmente influenzerà anche la loro famiglia e i loro amici e aumenterà significativamente la percentuale. Rowland, quindi, si è schierato a favore del divieto delle carte di credito e, secondo quanto riferito, ha detto: “È così semplice: le persone non dovrebbero scommettere con soldi che non hanno”.

Un passo positivo:

Il ministro dei servizi sociali, Amanda Rishworth, avrebbe aggiunto: “Il governo laburista albanese è impegnato a creare un’Australia migliore. Ridurre al minimo il danno causato dal problema delle scommesse online è una parte fondamentale per raggiungere tale obiettivo. È importante sottolineare che minimizzare questo danno non è un esercizio da impostare e dimenticare. Portare le scommesse online in linea con il gioco d’azzardo terrestre, dove le carte di credito non possono essere utilizzate, è un altro passo positivo”.

Secondo quanto riferito, Amanda Rishworth ha aggiunto che l’Interactive Gambling Act 2001 sarà modificato entro la fine dell’anno e che il governo darà pieno potere L’autorità australiana per le comunicazioni e i media (ACMA) per far rispettare il divieto. Secondo The Adviser, il governo sta anche cercando un accordo da parte degli stati e dei territori sui requisiti minimi di divieto.

ABA sostiene la proposta:

La fonte lo riferisce ulteriormente Associazione bancaria australiana (ABA) ha concordato con l’annuncio del divieto e ha riferito che il suo recente sondaggio ha rilevato che l’81% degli australiani sostiene il divieto di gioco d’azzardo con carte di credito.

L’amministratore delegato dell’ABA Anna Bligh Secondo quanto riferito, ha commentato: “L’ABA ha sostenuto per un certo numero di anni la coerenza per quanto riguarda l’uso delle carte di credito per il gioco d’azzardo e accoglie con grande favore l’annuncio del governo federale (venerdì [28 April]) per vietare le carte di credito per il gioco d’azzardo online.

Ha continuato: “L’uso delle carte di credito per il gioco d’azzardo può creare un danno unico in cui è possibile accumulare grandi quantità di debito in un breve periodo. Per le persone con una dipendenza dal gioco, una carta di credito può portare a gravi stress finanziari per l’individuo e la sua famiglia. Il divieto delle carte di credito per il gioco d’azzardo online contribuirà notevolmente ad aiutare le persone che subiscono danni dovuti al gioco d’azzardo a mantenere il controllo delle proprie finanze”.

Restrizioni al supporto per gli australiani:

Secondo quanto riferito, Bligh ha definito la differenza tra la pratica della carta di credito nelle strutture di gioco d’azzardo online e terrestre come una “realtà assurda”, poiché chiunque fosse bloccato dall’uso del banco delle scommesse in un pub potrebbe ancora utilizzare le scommesse e la carta di credito nella stessa struttura. .

Bligh avrebbe detto: “La stragrande maggioranza degli australiani applaudirà questa decisione. Un sondaggio commissionato dall’ABA nel 2020 ha mostrato che l’81% ritiene che dovrebbero esserci restrizioni sull’uso delle carte di credito per il gioco d’azzardo, con oltre la metà (54%) che afferma che il loro uso dovrebbe essere vietato del tutto. Ha aggiunto che le banche australiane avevano già introdotto una serie di strumenti per aiutare i clienti a gestire il loro utilizzo del gioco d’azzardo, come carte di credito a basso o zero interessi che non consentono transazioni di gioco d’azzardo.

La casa dei Rappresentanti il comitato permanente per la politica sociale e gli affari legali sta attualmente studiando l’impatto del gioco d’azzardo online e l’entità del danno da gioco per suggerire future azioni governative.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

Giri Gratis
100
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0