Il gruppo LeoVegas riceve tre licenze B2B in Svezia

Il gruppo LeoVegas riceve tre licenze B2B in Svezia

Di recente, LeoVegas Group, con sede a Stoccolma, un’importante società globale di iGaming che offre casinò online, casinò dal vivo e scommesse sportive, ha ricevuto tre licenze quinquennali, le cosiddette “licenze B2B”, dall’autorità svedese per il gioco d’azzardo per produrre e fornire software di gioco in Svezia. Tuttavia, queste licenze, che entreranno in vigore dal 1 luglio 2023, sono state concesse a Blue Guru Games, lo studio di gioco dell’azienda e a due piattaforme.

Alcune aziende devono avere una licenza svedese:

Le licenze sono qualcosa di fondamentale importanza per fornire software agli operatori con licenza e un passo fondamentale per impedire alle società di gioco senza licenza di rafforzare la loro influenza sul mercato del gioco svedese.

A questo proposito, a partire dal 1 luglio 2023, ai sensi della legge svedese sul gioco d’azzardo, le aziende che producono, forniscono, installano o modificano il software di gioco utilizzato nei giochi online devono essere titolari di una licenza.

Un attore importante nel settore iGaming:

Fin dalla sua fondazione, LeoVegas Group ha costantemente lavorato per una rapida crescita, che l’ha portata a svilupparsi da operatore a attore integrale all’interno della catena del valore del settore iGaming attraverso l’evoluzione dei giochi e della piattaforma. Inoltre, avendo ora ricevuto le suddette tre licenze B2B quinquennali dalla Swedish Gambling Authority, può affermare con orgoglio che continua a muoversi nella giusta direzione. Tuttavia, come notato sopra, queste licenze sono state originariamente concesse a Blue Guru Games e alle due piattaforme dell’azienda (PAM). Commentando le nuove licenze, Gustaf Hagman, CEO di LeoVegas Group, ha dichiarato: “Accogliamo con favore l’introduzione delle licenze B2B, un passo decisivo verso la mitigazione dell’impatto del software di gioco chiave fornito contemporaneamente agli operatori con licenza e agli operatori senza licenza rivolti ai giocatori svedesi. Con le nuove normative in vigore, è ora fondamentale che le autorità si concentrino su quei fornitori che minano deliberatamente il sistema di licenze svedese facilitando il gioco senza licenza”.

Il 1° maggio, LeoVegas Group ha rivelato i suoi piani per l’acquisto di Push Gaming, anch’essa autorizzata dalla Swedish Gambling Authority e in possesso di due licenze B2B. L’acquisto dovrebbe concludersi nel terzo trimestre del 2023.

Sistema di licenze B2B:

Nel 2019, l’avvio delle licenze di gioco svedesi ha segnato un’importante riforma per la regolamentazione e la supervisione delle società di gioco che operano in Svezia. Inoltre, questa riforma ha rafforzato le normative relative al marketing e alla protezione dei consumatori, fornendo al contempo notevoli entrate fiscali sul gioco d’azzardo. Tuttavia, il sistema di licenze B2B fa molto affidamento sulla capacità dell’Autorità svedese per il gioco d’azzardo di limitare il software di gioco chiave che è destinato alle società svedesi autorizzate per essere utilizzato contemporaneamente da operatori senza licenza il cui unico scopo è attirare giocatori svedesi.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit