Il gruppo LET procede con la vendita di Tigre de Cristal in mezzo alle sanzioni

Il gruppo LET procede con la vendita di Tigre de Cristal in mezzo alle sanzioni

Il presidente e azionista di controllo del gruppo LET quotato a Hong Kong, Andrew Loha ripreso i piani per vendere l’intera partecipazione della società nel resort integrato in Russia Tigre di Cristalsituato nella zona economica di Primorye vicino a Vladivostok.

LET Group Holdings Ltd, precedentemente nota come Suncity Group Holdings Ltd, è una holding di investimento con sede in Cina con sei segmenti chiave. L’azienda sviluppa e gestisce resort integrati nelle Filippine e nella Federazione Russa, gestisce servizi legati ai viaggi, fornisce consulenza per hotel e resort, sviluppa proprietà e gestisce centri commerciali.

Voto dell’Assemblea generale in vendita:

Secondo i dettagli depositati presso la Borsa di Hong Kong, LET Group ha ricevuto un Avviso di requisizione dal titolare prestanome delle azioni possedute da Maggiore Successo Group Ltd-interamente di proprietà di Lo-richiedendo un Incontro generale straordinario (EGM). L’obiettivo di questa riunione è votare un piano di cessione per vendere la sua quota del 77,5%. Reggente orientaleche possiede l’intero capitale azionario emesso nell’entità operativa di Tigre de Cristal, G1 Entertainment Limited Liability Company.

Un simile Assemblea generale straordinaria è stata richiesta per gli azionisti di Summit Ascent Holdings, una filiale di LET Group che detiene la partecipazione del 77,5% in Oriental Regent. LET Group possiede il 69,66% di Summit Ascent, mentre Lo e Major Success detengono il 72,07% di LET Group.

Lo ha già tentato di vendere Tigre de Cristal. A gennaio era stato annunciato un accordo per la vendita della partecipazione, ma in seguito l’acquirente russo si è ritirato. Questo annuncio ha portato a conseguenze significative, con tutti i direttori di LET Group e Summit Ascent, tranne Lo, che hanno rassegnato le dimissioni. Lo è stato rimproverato da Commissione Titoli e Futures di Hong Kong per non aver seguito le procedure corrette. Alcuni dei direttori defunti sono poi tornati.

Impatto del conflitto Russia-Ucraina e delle sanzioni:

Nel descrivere nel dettaglio il nuovo piano di smaltimento, il gruppo LET ha spiegato che il conflitto in corso in Ucraina e le conseguenti sanzioni imposte alla Russia da Stati Uniti, Unione Europea e altri alleati hanno influenzato negativamente il suo Interesse dei casinò russi.

“L’escalation del conflitto Russia-Ucraina ha un effetto negativo sulla motivazione e sulle scelte dei turisti internazionali di viaggiare liberamente dentro e fuori la Russia, il che influisce sulla base clienti di Tigre de Cristal”, ha affermato la società, come riporta Inside Asian Gaming.

“Le sanzioni sono diventate più severe e si applicano anche alle imprese stabilite o gestite in Russia, come G1 Entertainment. I rischi che ne derivano comprendono il conflitto militare in corso tra Russia e Ucraina, rischi di sanzioni, rischi della catena di approvvigionamento, rischi di divieto di trasferimento di fondi, mancanza di turismo internazionale, rischi valutari e rischi relativi alle risorse umane, compreso il rischio di viaggi all’estero o restrizioni al reclutamento che potrebbero avere un impatto sulla capacità del Gruppo di gestire o monitorare l’attività di Tigre de Cristal.”

“Qualsiasi aumento dei rischi politici o operativi affrontati da Tigre de Cristal potrebbe avere un effetto domino anche su altre attività della Società. Fino alla data dell’Avviso di Requisizione non vi è alcuna indicazione su quando finirà il conflitto militare e le relative sanzioni”.

Supponendo che il piano di cessione proposto venga approvato, cosa che sembra probabile dato il significativo interesse di Lo, il gruppo LET negozierebbe e stipulerebbe un accordo per la cessione di Oriental Regent e implementerebbe la cessione di conseguenza.

Secondo i termini del Piano di Cessione, l’intera partecipazione in Oriental Regent verrebbe ceduta ad un terzo indipendente ad un prezzo pari a n. meno di $ 92,8 milioniovvero l’80% dei 116 milioni di dollari originariamente negoziati nell’accordo di gennaio.

La vendita di Tigre de Cristal, ha dichiarato il gruppo LET, consentirà all’azienda di concentrarsi sui suoi terreni in Giappone e, cosa ancora più significativa, al completamento della sua Resort integrato da 1,1 miliardi di dollari sviluppo In Manila, Filippine.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

Giri Gratis
100
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0