Il MIB avverte le celebrità di non promuovere scommesse e giochi d’azzardo

Il MIB avverte le celebrità di non promuovere scommesse e giochi d'azzardo

Recentemente, il Ministero indiano dell’informazione e della radiodiffusione (MIB) ha avvertito tutti gli influencer e sostenitori dei social media di astenersi dalla pubblicità e dalla promozione di piattaforme di gioco d’azzardo offshore e di scommesse online e di pubblicità surrogata.

Avvertenza specifica per gli intermediari dei social media:

C’era un consulenza specifica A intermediari dei social media che prevedeva il consiglio di non indirizzare detto contenuto promozionale ai residenti in India e di sensibilizzare i propri clienti ad astenersi dal pubblicare tali contenuti. Inoltre, l’avviso avverte che la negligenza nel rispettare le norme potrebbe comportare azione legale secondo le disposizioni dell Legge sulla tutela dei consumatori 2019 che comportano la disattivazione o la rimozione di account o post sui social media e sanzioni in conformità con le leggi pertinenti.

Sebbene Sezione 79 del Legge sull’informatica, emessa nel 2000, esenta gli intermediari dalla responsabilità per comunicazioni, dati o informazioni di terze parti che ospitano, questa immunità non si applica se l’intermediario non riesce a disabilitare o rimuovere immediatamente l’accesso al materiale illegale dopo aver ricevuto notifica o conoscenza effettiva da parte di un agenzia governativa o governo. Tuttavia, questo passaggio deve essere compiuto senza compromettere le prove connesse all’azione illegale.

Si ripete l’avvertimento emesso dall’Autorità Centrale per la Tutela dei Consumatori:

Il ministero ripetuto l’avviso emesso dal Autorità centrale per la tutela dei consumatori (CCPA) all’inizio di marzo di quest’anno, il che ha sollevato preoccupazioni circa l’approvazione delle piattaforme di gioco d’azzardo da parte di influencer e celebrità.

Il gioco d’azzardo e le scommesse sono rigorosamente vietati ai sensi dell’art Legge sul gioco d’azzardo pubblico, emessi nel 1867, e sono considerati non legali nella maggior parte delle regioni del paese. Indipendentemente da ciò, le app online e le piattaforme di scommessa continuano a pubblicizzare il gioco d’azzardo e le scommesse sotto le spoglie del gioco e direttamente, secondo quanto commentato dal CCPA in una nota.

Inoltre, in passato, il MIB ha emesso numerosi avvisi per limitare la pubblicità esterna delle piattaforme di gioco d’azzardo e scommesse, secondo Inc42.

Nel 2023, Apurva Chandrail segretario del MIB, ha scritto ufficialmente a tutti i territori sindacali (UT) e agli stati limite pubblicità esterne. Tuttavia, nella lettera, sottolinea che il gioco d’azzardo e le scommesse non sono legali nella maggior parte dell’India perché rappresentano un rischio socioeconomico e finanziario per i clienti, principalmente bambini e giovani.

Anche nell’ultimo anno il Paese è stato escluso 188 piattaforme di scommesse offshore. Durante l’ultimo periodo dello stesso anno, per limitare le piattaforme di gioco d’azzardo online non legali, il Direzione dell’applicazione (ED) ha anche offerto INR 5,87 Cr da poche entità e persone secondo il Legge sulla prevenzione del riciclaggio di denaroentrata in vigore nel 2002.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

Giri Gratis
100
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0