Il NSW valuta un aumento delle tasse sulle scommesse in seguito alla proposta di Tabcorp

Il NSW valuta un aumento delle tasse sulle scommesse in seguito alla proposta di Tabcorp

Il governo del Nuovo Galles del Sud (NSW) sta deliberando sulla possibilità di aumentare la tassa su tutte le scommesse effettuate all’interno dello stato dal 15 al 20%, su proposta del leader del settore Tabcorp. Se implementata, questa mossa potrebbe avere conseguenze significative per i bookmaker aziendali, compresi i principali attori come Sportsbet e Ladbrokes.

Dichiarazione del Tesoriere: bilanciare equità e beneficio pubblico:

Tesoriere Daniel Mookheyaffrontando la questione venerdì, ha affermato che il governo valuterà attentamente l’ipotesi di aumentare la somma punto dell’imposta sui consumi (POCT) con cui allinearsi Queensland e il Territorio della capitale australiana (ATTO). Ha sottolineato l’importanza di garantire che le società di gioco d’azzardo contribuiscano con la loro giusta quota, affermando: “Le società di gioco d’azzardo dovrebbero sempre pagare la loro giusta quota… il governo del NSW applicherà un controllo rigoroso alla proposta di Tabcorp. Il cambiamento avverrà se sarà chiaro che il pubblico starà meglio”.

Il concetto di imposta sul consumo è stato introdotto nel 2019 per garantire che i bookmaker aziendali paghino le tasse nello stato in cui viene piazzata una scommessa anziché in quello in cui è registrato il bookmaker. Tabcorp, uno dei principali sostenitori di questa riforma fiscale, sostiene da tempo la parità di condizioni in tutto il settore delle scommesse. La disparità nella tassazione tra Tabcorp e altri bookmaker aziendali, in particolare quelli registrati nel Territori del Nordè stato un punto controverso.

Il punto di vista di Tabcorp, livellando il campo di gioco:

Tabcorp, con in mano il Licenza per le scommesse al dettaglio nel NSW e godendo dell’esclusiva nella sponsorizzazione degli ippodromi purosangue, considera l’aumento fiscale proposto come un mezzo per creare un panorama competitivo più equo e modernizzare l’esclusività della vendita al dettaglio. La società ha accolto con favore il potenziale aggiustamento fiscale, considerandolo un passo positivo verso la sostenibilità del settore delle corse nel NSW.

Gli effetti a catena della decisione del NSW sulle tasse sulle scommesse potrebbero estendersi oltre i confini statali. Con il NSW e il Victoria già impegnati ad aumentare il POCT al 15%, un ulteriore aumento del 5% nel NSW potrebbe influenzare altri stati, tra cui Victoria, Western Australia, South Australia e Tasmania.

Secondo il Sydney Morning Herald, L’amministratore delegato di Sportsbet Barni Evans ha espresso apprensione riguardo alla proposta, mettendo in guardia dal dare priorità a una delle parti interessate rispetto alla sostenibilità a lungo termine del settore. Evans ha sottolineato il calo delle entrate derivanti dalle corse nel Queensland in seguito all’aumento delle tasse, sottolineando l’importanza di favorire la crescita del fatturato delle scommesse per la sostenibilità del settore.

Navigare nel futuro: trovare un equilibrio:

Mentre le discussioni si svolgono e le decisioni incombono, le parti interessate in tutto il settore delle scommesse attendono chiarezza in merito eventuali aggiustamenti fiscali. Trovare un equilibrio tra la necessità di generare entrate e l’imperativo di sostenere la traiettoria di crescita del settore rappresenta una sfida complessa sia per i politici che per gli operatori del settore.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

Giri Gratis
100
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0