Il politico di Cipro Nord propone una riduzione delle tasse sul gioco d’azzardo

Il politico di Cipro Nord propone una riduzione delle tasse sul gioco d'azzardo

Un rappresentante del partito di opposizione turco ha annunciato che i casinò di Cipro Nord pagheranno un’aliquota fiscale più bassa dopo che la nuova legge sarà approvata dal “parlamento”. Il rappresentante del partito parlamentare nella commissione finanziaria “parlamentare” Erkut Sahali ha dichiarato alla posta di Cipro il 25 aprile 2024 che questo organismo aveva approvato due fasi di riforme riguardanti le operazioni di casinò nella parte settentrionale di Cipro.

Riduzione fiscale sui servizi di gioco:

Come riportato da Cyprus Mail, il politico ha affermato che la prima parte delle riforme comporterà un aumento delle aliquote fiscali. Secondo quanto riferito, Sahali ha spiegato che le aliquote fiscali imposte ai casinò dipenderebbero dal numero di tavoli e slot machine posseduti dagli operatori di casinò. Secondo quanto riferito, il disegno di legge approvato il 22 aprile 2024 aumenterebbe queste aliquote fiscali 17% in tutte le operazioni di casinò nel nord di Cipro.

Scendendo dal 10 al 5%:

Secondo la fonte, il emendamento di legge secondo quanto riferito, ridurrà i servizi di gioco dal 10% al 5%. Il commissario ha spiegato che l’aliquota fiscale si applicherà alle entrate lorde di gioco guadagnate dai casinò dopo aver detratto le vincite pagate ai giocatori di successo, come riporta Cyprus Mail. Secondo quanto riferito, Sahali ha detto: “È qui che è avvenuto il vero cambiamento, perché questa tassa è stata riscossa con un’aliquota del 10% prima di lunedì.”

Entrate dichiarate dal casinò:

La mossa per modificare la legislazione fiscale sul gioco d’azzardo è apparentemente guidata dal “governo”. mancanza di un dispositivo normativo affidabile per determinare con precisione i ricavi generati dai casinò della regione. Le stesse aliquote fiscali sono state applicate per i ricavi e i servizi di gioco, ma il governo, secondo Sahali, ha dovuto accettare i livelli di entrate dichiarati dai casinò “così come sono”.

“Tuttavia, ‘ Secondo quanto riferito, Sahali ha continuato, ‘Il governo sa anche, e i casinò lo dicono apertamente, che guadagnano molto di più in profitti e entrate lorde di quanto dichiarano. Per questo motivo, il governo ritiene che dimezzando l’aliquota dell’imposta sui servizi di gioco, i casinò dovranno dichiarare il doppio del reddito lordo per pagare lo stesso importo di imposta, aumentando così la quantità di denaro registrato”, riferisce Cyprus Mail.

Riduzione complessiva delle tasse sul gioco:

La stessa fonte riferisce che Sahali lo considera comunque l’idea è lungi dall’essere “compatibile con la realtà.” Il commissario avrebbe aggiunto:“Attualmente, 14 dei 31 casinò attivi pagano più tasse dell’aliquota fiscale minima che possono pagare. Alcuni addirittura pagano quattro volte più tasse del minimo. Pertanto, poiché l’aliquota fiscale è stata dimezzata, anche l’importo delle tasse pagate da 14 tasse sarà dimezzato”.

Ridurre i tassi a metà:

Secondo l’assessore, la simultanea Aumento del 17%. dal lato dei ricavi e il Riduzione del 5%. dal lato dei servizi, si prevede di sfruttare le entrate del casinò e di distribuirle entrate fiscali inferiori rispetto a prima. “Le tasse pagate dai casinò che pagano più tasse del minimo saranno ora inferiori rispetto a prima che la legge fosse modificata,” Ha detto Sahali. Come riportato da Cyprus Mail, queste affermazioni sono state contestate dal “ministro delle finanze” Ozdemir Berova, che chiamavano i rappresentanti dei partiti opposti “maestri della distorsione”.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

Giri Gratis
100
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0