La Nevada Culinary Union lotta per migliori condizioni di lavoro

union

I lavoratori del settore alberghiero di Las Vegas non erano soddisfatti delle condizioni di lavoro, il che li portò a lottare per i contratti sindacali. Se lo sciopero dovesse iniziare, molti casinò e hotel ne risentirebbero, così come l’intera economia della città.

Lavoratori dei più grandi casinò uniti:

La maggior parte dei membri del sindacato hanno sostenuto lo sciopero poiché il 95% di loro ha votato a favore dell’autorizzazione.

L’obiettivo principale dell’Unione è ottenere salari migliori, nonché benefici e migliori condizioni di lavoro nei prestigiosi casinò della Strip di Las Vegas, come MGM Resorts International, Caesars Entertainment e i casinò di Wynn Resorts. Anche i lavoratori di altri casinò, tra cui Bellagio, Mandalay Bay, Harrah’s, Circus Circus, Treasure Island e Strat, sostengono per lo più lo sciopero.

Questo è il primo sciopero organizzato dal sindacato dei lavoratori della cucina in tre decenni, il che suggerisce quanto sia grave la situazione.

Poiché il bisogno di manodopera è aumentato in tutto il Paese, soprattutto dopo la fine della pandemia, i lavoratori di vari settori hanno deciso che era giunto il momento di lottare per migliori condizioni di lavoro e sicurezza sul lavoro.

La Culinary Union del Nevada conta circa 60.000 lavoratori del settore alberghiero e ciò rende questa unione la più grande forza lavoro dello stato. Tuttavia, 40.000 di questi contratti di lavoro sono scaduti.

Le aspettative dell’Unione:

Deanna Virgil, impiegata al Wynn Las Vegas, ha commentato: “Siamo il collante che tiene insieme questi hotel e dovremmo essere pagati quanto meritiamo”.

Mentre Virgil afferma che molti lavoratori sono costretti a fare due lavori per sopravvivere, Bethany Khan, portavoce del sindacato, afferma che i membri del sindacato hanno un’assicurazione sanitaria e che la loro tariffa oraria è di circa 26 dollari compresi i benefici al momento. Non ha voluto commentare l’importo richiesto dal sindacato, ma è sicura che si tratti del “più grande aumento salariale mai negoziato”.

I negoziati tra i casinò e l’Unione si svolgeranno la prossima settimana. Secondo l’Associated Press, la MGM è sicura che i negoziati avranno successo, come dimostra la storia.

Nel 2018 lo sciopero è stato autorizzato e tutti i lavoratori hanno ottenuto il contratto quinquennale.

Uno dei membri, Rory Kuykendall, spera negli stessi risultati dell’ultima volta. Ha detto: “È bello vedere tutti questi numeri enormi nell’affluenza alle urne. È un’opportunità per tutti i membri di uscire allo scoperto e dimostrare che siamo davvero pronti a combattere”.

Come riporta KTNV Las Vegas, Atlantic City ha impedito lo sciopero offrendo ai propri dipendenti un enorme aumento nell’estate del 2022. L’industria dei casinò ha fatto questo passo per l’importanza di avere lavoratori soddisfatti al fine di stabilire quanto prima livelli di business pre-pandemia. possibile.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

Giri Gratis
100
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0