La Prefettura di Nagasaki presenterà un nuovo piano di sviluppo IR

La Prefettura di Nagasaki presenterà un nuovo piano di sviluppo IR

Dopo che il piano della Prefettura di Nagasaki di lanciare un progetto di sviluppo turistico integrato è stato respinto dal Ministero giapponese del territorio, delle infrastrutture, dei trasporti e del turismo nel dicembre 2023, i funzionari della Prefettura di Nagasaki temono che eventuali ripetizioni del processo di candidatura potrebbero incontrare notevoli difficoltà per portare avanti il ​​progetto IR di Nagasaki.

Il progetto IR deve affrontare ostacoli:

Come riportato da GGRAsia, il recente incontro del Comitato per gli affari generali di Nagasaki ritiene che il processo di ri-candidatura dovrà affrontare “ostacoli piuttosto elevati” per concludere che il Comitato non farebbe appello la decisione governativa dal dicembre 2023. Secondo quanto riferito, la decisione del Ministero di dicembre ha fatto seguito alla presentazione della Piano di sviluppo del distretto IR di Nagasaki realizzato nell’aprile 2022.

Secondo GGRAsia, Tomohito Waseda, capo del dipartimento di pianificazione della prefetturaE Takeshi Komiya, capo della Divisione Promozione IR sotto il dipartimento di pianificazione ha informato che la decisione del competente Ministero giapponese prevedeva che eventuali relativi ricorsi venissero proposti entro il 27 marzo 2024.

La revisione del piano interno può portare allo zero:

GGRAsia riferisce che la prefettura di Nagasaki ha avviato la revisione dei suoi piani IR. Poiché l’autorità locale avrebbe comunicato che la revisione potrebbe essere completata entro la fine di marzo, si può presumere che l’organismo abbia già iniziato a lavorare per rispettare la scadenza per presentare ricorso contro la decisione del Ministero. Tuttavia, secondo quanto riferito, l’organismo ha commentato: “La Prefettura da sola non può decidere in questo momento”. Per quanto riguarda una nuova presentazione del Piano di Sviluppo IR, l’ente governativo locale avrebbe aggiunto: “Se la prefettura presentasse nuovamente una domanda, dovrebbe rifare tutto il lavoro IR da zero. L’ostacolo è considerato piuttosto alto”.

Come riportato da GGRAsia, gli ostacoli sono alti per la prefettura di Nagasaki poiché le autorità non sono molto ottimiste riguardo al cambiamento della decisione da parte del Ministero. Secondo quanto riferito, il Comitato ha affermato: “È molto difficile per il [national] governo di ribaltare la sua decisione, perché il governo ha un’enorme discrezionalità nel giudicare tali questioni”. L’ente della prefettura ha aggiunto che il ripetuto processo di richiesta per lo sviluppo del resort “durerebbe circa un anno”, come riportato dalla fonte.

Preoccupazione per la raccolta fondi da 2,97 miliardi di dollari:

Il tono pessimistico dell’incontro del 13 marzo 2024 sostituisce l’ottimismo della prefettura circa la presentazione del piano alle autorità nazionali avvenuta nell’aprile 2022. Secondo il piano, Prefettura di Nagasaki intendeva lanciare un lussuoso casinò e una struttura alberghiera nel 2027 per generare circa 2,3 miliardi di dollari di fatturato annuo per la provincia sudoccidentale del Giappone. Il piano di sviluppo comprendeva anche partner finanziari, come Credit Suisse AG, CBREe partner del settore privato come Casinò Austria Internazionale Giappone E Kyushu Resort in Giappone. Secondo quanto riferito, questi partner avrebbero dovuto raccogliere circa 2,97 miliardi di dollari in fondi per lo sviluppo del resort.

comunque, il Agenzia del turismo giapponese – una parte del Ministero del Territorio, delle Infrastrutture, dei Trasporti e del Turismo – ha respinto il piano nel dicembre 2023 preoccupazioni relative al finanziamento del progettosecondo quanto riferito, affermandolo La proposta IR di Nagasaki “non soddisfaceva gli standard richiesti” fissati per lo sviluppo del soggetto.

Modifica del piano ai fini della nuova domanda:

Secondo le osservazioni fatte durante la riunione del Comitato Affari Generali di Nagasaki, il rifiuto ha già portato alcuni cambiamenti nella sezione relativa alla raccolta fondi del piano. “Kyushu Resorts Japan ha perso l’efficacia del contratto di prenotazione di acquisto vendita di terreni IR e delle lettere di impegno nella raccolta fondi, dopo la mancata approvazione,” Lo ha riferito la prefettura. Come riportato, lo ha detto anche l’autorità locale Resort di Kyushu ”Non aveva intenzione” di ricorrere in appello contro la decisione del Ministero.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

Giri Gratis
100
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0