L’annuncio delle scommesse gratuite del Festival viola le regole del gioco d’azzardo

L'annuncio delle scommesse gratuite del Festival viola le regole del gioco d'azzardo

La Advertising Standards Authority (ASA) ha rimproverato Festival Free Bets per una pubblicità vista su X (ex Twitter) il 12 marzo 2024, con Astrid Wett, che all’epoca aveva 23 anni, all’ippodromo di Cheltenham. Questo annuncio ha sollevato preoccupazioni sull’aderenza alle normative sulla pubblicità del gioco d’azzardo del Regno Unito a causa dell’età di Wett.

Preoccupazioni senza risposta dalle scommesse gratuite del Festival:

Nonostante le indagini dell’ASA, Scommesse gratuite sul festival non hanno risposto, spingendo l’ASA a esprimere sgomento per la mancanza di comunicazione e l’apparente disprezzo per il Codice. Di conseguenza, l’ASA ha concluso che le scommesse gratuite del Festival violavano il principio Regola del codice Cap 1.7che stabilisce che qualsiasi ritardo irragionevole nella risposta alle richieste dell’ASA costituisce una violazione.

Wett ha ammesso la sua mancanza di consapevolezza riguardo ai limiti di età delineati nel codice CAP per le pubblicità di giochi a distanza e ha espresso rammarico per lei violazione involontaria. Ha chiarito che ritiene che avere più di 18 anni sia sufficiente per tali promozioni e ha affermato il suo impegno a rispettare tutte le linee guida pertinenti.

Riprendendo le disposizioni del Codice CAP, il COME UN ha sottolineato che gli individui sotto i 25 anni non dovrebbero svolgere un ruolo significativo nella pubblicità dei giochi d’azzardo, tranne nei casi in cui le scommesse vengono piazzate direttamente tramite un struttura transazionale. Tuttavia, l’ASA ha ritenuto che la presenza prominente di Wett nell’annuncio si qualificasse come un ruolo significativo, portando a una violazione dei diritti Regola del codice PAC 1.3 sulla responsabilità sociale.

L’ASA ha stabilito che l’annuncio non deve riapparire nella sua forma attuale e ha incaricato Festival Free Bets di garantire che gli individui sotto i 25 anni non abbiano un posto di rilievo nelle loro comunicazioni di marketing per i servizi di gioco d’azzardo. La questione è stata inoltrata al CAP Squadra di conformità per ulteriori azioni.

Recente controllo sugli annunci di giochi a distanza:

Questo rimprovero si aggiunge ad una serie di recenti critiche rivolte a lui pubblicità di giochi d’azzardo. In un incidente separato, Leo Vegas è stato incaricato di ritirare un annuncio radiofonico per il suo Scommesse sportive BetUK caratterizzato Adebayo Akinfenwa, un calciatore in pensione, ritenuto attraente per i bambini. L’ASA ha costantemente sostenuto la responsabilità degli inserzionisti nel promuovere pratiche di gioco d’azzardo responsabili, come dimostrato dalla sua indagine su a Bingo della Mecca annuncio che suggerisce che il gioco d’azzardo aumenta l’autostima.

Con l’imminente Torneo Euro 2024, l’ASA ha ribadito le linee guida pubblicitarie per gli operatori, sottolineando il divieto di inserire persone sotto i 25 anni negli annunci pubblicitari e l’evitamento di contenuti attraenti per i minori. Questi sforzi sottolineano l’impegno dell’ASA nel garantire pratiche pubblicitarie etiche all’interno dell’industria del gioco d’azzardo.

Sebbene l’attenzione dell’ASA rimanga sul mantenimento della conformità normativa, le implicazioni più ampie di tali misure si estendono alla salvaguardia degli individui vulnerabili da pratiche pubblicitarie potenzialmente dannose. Facendo rispettare linee guida rigorose E responsabilizzare gli inserzionistigli organismi di regolamentazione come l’ASA svolgono un ruolo fondamentale nella promozione del gioco d’azzardo responsabile e nella protezione dei consumatori da influenze indebite.

Coinvolgimento con le parti interessate:

Alla luce delle recenti infrazioni, esiste un imperativo crescente per un maggiore dialogo e collaborazione tra le autorità di regolamentazione, le parti interessate del settore e le agenzie pubblicitarie. Attraverso l’impegno proattivo e iniziative di formazione continua, le parti interessate possono promuovere una cultura di responsabilità e pratiche pubblicitarie etiche, garantendo l’integrità dell’industria del gioco d’azzardo e salvaguardando al tempo stesso il benessere pubblico.

Poiché il panorama della pubblicità del gioco d’azzardo continua ad evolversi, esiste un urgente bisogno di informazioni revisione e adattamento continui di quadri normativi per affrontare in modo efficace le sfide emergenti. Restando al passo con le tendenze del settore e i comportamenti dei consumatori, gli organismi di regolamentazione possono perfezionare le linee guida esistenti per sostenere i più alti standard di responsabilità sociale e protezione dei consumatori nella pubblicità del gioco d’azzardo.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

Giri Gratis
100
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0