L’ASA ha annunciato che Ladbrokes ha nuovamente violato le regole

ladbrookes

Secondo il comunicato stampa ufficiale della Advertising Standards Authority (ASA), il famoso marchio di gioco d’azzardo Ladbrokes non ha rispettato le nuove linee guida sul gioco d’azzardo promuovendo un tweet che potrebbe attrarre i minori.

Tutela dei minori:

Secondo le linee guida aggiornate, ai marchi è vietato fare appello ai minori in qualsiasi modo, comprese tutte le strategie di social media marketing.

A febbraio, Ladbrokes ha pubblicato un tweet che l’ASA ha trovato problematico poiché includeva una foto del famoso Youtuber e pugile Jake Paul. Il tweet è stato condiviso solo un giorno dopo che Tommy Furry ha vinto l’incontro di boxe contro Paul.

Nella didascalia, l’azienda ha scritto: “[Boxing glove emoji] @TommyTNTFury ha battuto @JakePaul ieri sera con una decisione divisa. Quindi, dobbiamo porci la domanda… Quali sono le prospettive di Jake Paul? Vota qui ora [downward pointing finger emoji].”

La società afferma che l’annuncio era rivolto a utenti di età pari o superiore a 25 anni e che l’annuncio ha ottenuto 16.494 impressioni. Gli utenti tra i 20 ei 29 anni sono stati il ​​47,1% del numero totale di impressioni.

Il Codice del Committee of Advertising Practice (CAP) è molto chiaro: tutte le comunicazioni di marketing devono essere dirette agli adulti, mentre è severamente vietato promuovere annunci che possano attrarre i minori.

Nuove linee guida e vecchie violazioni:

Le nuove linee guida sono state pubblicate nell’ottobre 2022 e sono state tra le prime aziende a violarle. La precedente violazione è avvenuta a dicembre, quando è stato pubblicato un tweet simile. Il tweet precedente presentava le star del calcio Phillippe Coutinho, Jesse Lingard e Kalidou Koulibaly, e l’annuncio è stato bandito per lo stesso motivo di quello nuovo.

Twitter è una piattaforma utilizzata da molte persone sotto i 18 anni e c’è la possibilità che possano vedere l’annuncio nonostante gli sforzi dell’azienda. Un motivo in più per ritenere che lo spot possa piacere ai minorenni sta nel fatto che Jake Paul è molto popolare tra i giovani poiché, oltre ad essere un pugile, è anche uno YouTuber e una star Disney. Tuttavia, la società afferma che i dati demografici dei suoi follower e le precedenti partnership e sponsorizzazioni sono stati controllati e valutati prima che il tweet fosse condiviso.

L’ASA ha investito molti sforzi per far credere ancora una volta al pubblico nelle pubblicità. Dopo la ricerca condotta a gennaio, che ha coinvolto 2.983 adulti del Regno Unito, i risultati sono stati incoraggianti: addirittura l’80% delle persone ha affermato di credere di più negli annunci da quando l’autorità di regolamentazione ha cambiato i regolamenti e ha avviato una nuova campagna. In un rapporto pubblicato da ASA e Advertising Association (AA) a maggio, il 50% di coloro che hanno visto la campagna sono stati più ricettivi agli annunci in generale.

Stephen Woodford, CEO di AA, ha dichiarato: “Il pubblico è il nostro cliente più importante e ci impegniamo a intraprendere azioni a lungo termine per ricostruire la fiducia del pubblico nella pubblicità”.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

Giri Gratis
100
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0