Le autorità di regolamentazione statali richiedono la cessazione del gioco d’azzardo illegale

Le autorità di regolamentazione statali richiedono la cessazione del gioco d'azzardo illegale

Il 28 aprile il Nevada Gaming Control Board (NGCB) e altri sei regolatori statali si sono rivolti al governo federale con l’appello a porre fine alle attività illegali di gioco d’azzardo offshore e online. L’iniziativa di NGCB e del suo presidente Kirk Hendrick è sostenuta dalle autorità di regolamentazione degli stati del Michigan, Colorado, Illinois, Louisiana, Mississippi e New Jersey, come riporta il Las Vegas Review-Journal.

Sollecitare misure contro il gioco d’azzardo illegale:

Gli organismi di regolamentazione dei sette stati hanno firmato il NGCB lettera del presidente inviata la scorsa settimana a Il procuratore generale degli Stati Uniti Merrick Garland sollecitando misure più significative contro il gioco d’azzardo illegale. Secondo quanto riferito, la lettera di Hendrick affermava: “In qualità di principali regolatori dell’industria del gioco legale nei nostri sette stati, scriviamo oggi per sollecitare il Dipartimento di Giustizia a dare la priorità alla lotta alle scommesse sportive illegali e offshore e ai casinò online”.

Secondo quanto riferito, Hendrick ha aggiunto: “I pericoli posti da queste operazioni illegali sono ben noti, tra cui la mancanza di investimenti in programmi di gioco responsabile, la perdita di entrate fiscali statali che finanziano importanti iniziative, nessun requisito di verifica dell’età a tutela dei minori, nessun controllo per prevenire il riciclaggio di denaro, assenza di garantisce che i clienti riceveranno pagamenti equi e molto altro ancora.”

$ 13,3 miliardi di entrate fiscali perse a causa del gioco d’azzardo illegale:

Las Vegas Review-Journal si riferisce al rapporto pubblicato dal Associazione americana di gioco (AGA) a novembre che ha valutato che il valore dei mercati del gioco d’azzardo illegali e non regolamentati ammonta a $ 510,9 miliardi all’anno. Secondo la fonte, queste operazioni illegali privano i mercati regolamentati degli Stati Uniti di circa 44,2 miliardi di dollari di entrate e di conseguenza privano gli Stati di circa $ 13,3 miliardi di entrate fiscali.

Secondo quanto riferito, il presidente dell’AGA Bill Miller ha detto in occasione: “Questa è una lotta a lungo termine per proteggere i consumatori, supportare le comunità e difendere i membri rispettosi della legge del nostro settore”.

Sette regolatori statali hanno firmato la lettera:

I casinò online discutibili sono legali solo in New Jersey, Delaware, Pennsylvania, Michigan e West Virginiamentre Nevada consente il poker online come unico gioco online autorizzato. Come riporta la fonte, il fatto che le scommesse sportive tramite dispositivi mobili siano autorizzate in Nevada e molti altri stati possono creare confusione per i clienti, ma i sette regolatori statali hanno chiesto al governo federale nel Lettera del 28 aprile fare una chiara distinzione a questo proposito e reprimere i casinò illegali, offshore e online.

Davide Rebuck, direttore della New Jersey Division of Gaming Enforcement; Enrico Williams, direttore esecutivo del Michigan Gaming Control Board; Marcus Fruchter, amministratore dell’Illinois Gaming Board; Dan Hartmann, direttore della Colorado Division of Gaming; Ronnie Johns, presidente del consiglio di controllo del gioco della Louisiana; E Jay McDaniel, Il direttore esecutivo della Mississippi Gaming Commission ha firmato la lettera scritta dal presidente del Nevada Gaming Control Board Kirk Hendrick.

Preoccupazioni di minacce significative espresse:

Nella lettera inviata a Il procuratore generale degli Stati Uniti Merrick Garlandle autorità di regolamentazione hanno espresso la loro preoccupazione che le entrate generate dalle strutture di gioco d’azzardo illegali possano essere utilizzate per finanziare altre attività e commerci illegali.

“Comprendiamo e apprezziamo il fatto che le responsabilità giurisdizionali del Dipartimento di giustizia sono ampie e, di conseguenza, le priorità variano nel tempo. Tuttavia, le numerose minacce significative poste dal gioco d’azzardo illegale offshore non possono essere affrontate solo dagli stati e, pertanto, richiedono maggiore attenzione e impegno federale ” Secondo quanto riferito, la lettera di Hendrick affermava e aggiungeva:

“Incoraggiamo vivamente il Dipartimento di Giustizia a dare la priorità alle indagini e al perseguimento di questi siti offshore e siamo pronti a fornire tutta l’assistenza possibile come regolatori statali del gioco d’azzardo”.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

Giri Gratis
100
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0