Le entrate dei casinò del Nevada raggiungono 1,4 miliardi di dollari a luglio

Le entrate dei casinò del Nevada raggiungono 1,4 miliardi di dollari a luglio

Il Nevada Gaming Control Board, l’organismo di regolamentazione del Nevada, ha rivelato che i giocatori del Nevada meridionale sono andati ai casinò così spesso a luglio, il numero più alto mai registrato nella storia dello stato, battendo i “record mensili di vincite di gioco” in tutto lo stato e sulla Strip. Questi, oltre ad altri casinò con licenza statale, che ammontavano a 439, hanno realizzato un profitto di 1,4 miliardi di dollari durante lo stesso mese, in aumento del 6,7% rispetto al 2022, quando il numero totale di casinò era 453.

Grandi profitti:

Osservando i singoli dati, c’è la Contea di Clark che ha guadagnato 1,2 miliardi di dollari dagli scommettitori, di cui i casinò autorizzati della Strip hanno guadagnato 834,9 milioni di dollari, che rappresenta ulteriormente un “record” per questo particolare mercato. Per quanto riguarda le entrate delle slot machine, anche se non erano a un livello record, hanno portato un profitto significativo, così come i guadagni del baccarat. Commentando la significativa crescita degli utili e le ragioni che ne sono alla base, il Scheda di controllo del gioco analista economico senior che rispetta le statistiche mensili sui giochi dello stato, Michael Lawton, ha commentato: “La versione del Reader’s Digest di ciò che ha determinato il record di vincite di questo mese è la vincita alle slot, che sebbene non sia stata un record di tutti i tempi, è stata il terzo totale più alto di tutti i tempi per lo stato e il secondo totale più alto per la striscia. Quindi, ovviamente, le cifre del baccarat sono incredibilmente forti, anche se a causa di una tenuta estremamente elevata”, ha detto Lawton. “Quei totali del baccarat hanno portato al secondo totale di vincite ai giochi e ai tavoli più alto di tutti i tempi per lo stato e la Strip. Mettendo tutto insieme, nel luglio 2023 è stato stabilito un nuovo record assoluto per lo stato e la Striscia”.

Inoltre, nel mese citato, il Nevada ha registrato un livello di profitto superiore a quello pre-pandemia. I guadagni totali a livello nazionale sono aumentati 37% rispetto a luglio 2019, e luglio 2023 ha segnato il “29esimo mese consecutivo” in cui lo stato ha realizzato oltre 1 miliardo di dollari in profitti mensili di gioco. Tuttavia, per il periodo fino alla fine di luglio, il profitto della Striscia è aumentato del 6,5% e quello del Nevada del 4,1%.

Buoni ricavi da casinò negli Stati Uniti:

Tuttavia, questo aumento dei profitti per i casinò del Nevada è coinciso con l’annuncio di buoni risultati di profitto da parte dei casinò di tutto il paese. In una nota correlata, l’American Gaming Association (AGA) ha annunciato un utile di 16 miliardi di dollari per il periodo terminato il 30 giugno, che rispetto allo stesso trimestre del 2022 è aumentato dell’8,1%. Questi dati rappresentano il “secondo miglior” trimestre nella storia dell’intero settore, con il primo posto occupato dal 1q23, che è stato il “decimo trimestre consecutivo” di crescita annuale.

Il fondo generale del Nevada ha beneficiato delle entrate fiscali di luglio:

Poiché la stragrande maggioranza delle tasse sul gioco sono calcolate su una percentuale del reddito raccolto, Il fondo generale del Nevada ha beneficiato delle entrate di luglio. A questo proposito, lo stato ha generato 95,8 milioni di dollari in “commissioni percentuali” dai casinò a partire da martedì 29 agosto, secondo i guadagni di luglio. Inoltre, è stato del 5,9% in più rispetto al 2022.

Inoltre, 176,9 milioni di dollari di entrate fiscali sui giochi raccolti durante i primi due mesi dell’anno fiscale 2023-24, in aumento del 5,4% rispetto al 2022, sono andati al suddetto fondo generale del Nevada “attraverso l’aliquota fiscale massima sui giochi statale del 6,75%”.

L’afflusso di turisti sulla Striscia come motivo di maggiori guadagni:

Secondo Lawton, “il successo della Strip è stato grazie ad un calendario ricco di eventi, come nei mesi precedenti. Oltre al Giorno dell’Indipendenza tenutosi a luglio, durante il quale i turisti soggiornavano per un “fine settimana di quattro giorni”, sono state organizzate anche alcune “residenze di intrattenimento ed eventi sportivi” come:

  • “La residenza di Usher è tornata al Dolby Live all’interno del Park MGM dall’1 al 15 luglio;
  • La residenza Plus One di Garth Brooks è ripresa al Colosseo all’interno del Caesars Palace dal 6 al 23 luglio;
  • UFC 290 si è tenuto al T-Mobile sull’Arena l’8 luglio con l’evento principale che includeva un incontro per il titolo dei pesi piuma tra Alexander Volkanovski e Yair Rodriguez;
  • La semifinale della CONCACAF Gold Cup si è giocata tra Messico e Giamaica all’Allegiant Stadium il 12 luglio. Showtime; Il campionato di boxe prevedeva una lotta per il titolo dei pesi welter tra Terence Crawford ed Errol Spence Jr. il 29 luglio alla T-Mobile Arena;
  • L’Allegiant Stadium ha ospitato un’altra partita di calcio il 30 luglio, quando il Manchester United inglese ha affrontato il Borussia Dortmund tedesco in una partita dell’USA Tour 2023”.

Ma oltre agli eventi, anche la fortuna ha aiutato i casinò sulla Strip a registrare un aumento dei profitti. A proposito, anche se il volume del baccarat è diminuito, le entrate del casinò guadagnate dagli scommettitori sono aumentate. A questo proposito, l’autorità di regolamentazione ha rivelato un reddito da baccarat di 193,3 milioni di dollari, il sesto più grande di tutti i tempi, in aumento del 40% rispetto al 2022.

Per quanto riguarda il calo del baccarat, la somma investita è scesa dell’1,4% a 822,1 milioni di dollari. Quanto alla tenuta, è stata del 23,52%, la “più alta da giugno 2003”, rispetto al 2022 quando era del 16,56%.

Entrate da giochi da tavolo e slot:

Per i giochi da tavolo, i casinò hanno guadagnato 513,1 milioni di dollari, in crescita del 7,7% rispetto al 2022, il “secondo più alto di tutti i tempi” dopo i 531,4 milioni di dollari guadagnati nel febbraio 2013. Il calo del tavolo è sceso dell’1,6% da luglio dello scorso anno a 2,9 miliardi di dollari, e il tasso di mantenimento è stato 17,62%, in crescita del 16,09% rispetto al 2022, il più grande da aprile 2020.

Le slot rappresentavano il quota maggiore delle vincite in tutto lo stato a 890,8 milioni di dollari, con un aumento del 6,1% rispetto allo scorso anno. Inoltre, il profitto di coin-in è stato di 12,5 miliardi di dollari, una crescita del 3,1% rispetto a luglio 2022, e la percentuale di profitto delle slot è stata del 7,14% rispetto a 6,93 del 2022.

Poi sono arrivate le scommesse sportive, con un utile di 25,3 milioni di dollari, in aumento del 55,7% rispetto al 2022. I giocatori d’azzardo sportivi hanno scommesso 408,2 milioni di dollari, in calo del 2,7% rispetto al 2022. Tuttavia, i casinò hanno trattenuto il 6,19% delle scommesse rispetto al 3,87% di luglio 2022. Sono state prese in considerazione le scommesse mobili. 65,7% del totale delle scommesse sportive, in calo del 2% rispetto al 2022. Commentando la questione, l’analista del settore dei giochi Brendan Bussmann di B Global con sede a Las Vegas, ha commentato: “Nonostante i venti contrari economici, sono incoraggiato da ciò che è in serbo per i casinò di Las Vegas in i mesi a venire. Sembra un disco rotto, ma la traiettoria continuerà comunque e potrebbero esserci alcuni ostacoli lungo il percorso. Anche se l’inflazione è stata mitigata, rimane ancora un problema”.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

Giri Gratis
100
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0