L’ente regolatore cambogiano ha rilasciato 87 licenze di gioco dal 2021

L'ente regolatore cambogiano ha rilasciato 87 licenze di gioco dal 2021

Secondo quanto riferito, la Cambogian Commercial Gambling Management Commission (CGMC), l’ente governativo incaricato di regolare il mercato del gioco d’azzardo nel paese, ha rilasciato un totale di 87 licenze di casinò dal 2021, quando la legge sul gioco è entrata in vigore. Come riportato da IAG, il rappresentante del regolatore Khim Oudam ha affermato che la diminuzione del numero di licenze testimonia l’efficienza dell’impegno della CGMC nel mantenere un controllo rigoroso sull’industria del gioco d’azzardo del paese.

Riduzione da 200 a 87 operatori di casinò:

Khim Oudam, Vicedirettore del dipartimento affari legali e licenze della Commissione cambogiana per la gestione del gioco d’azzardo commerciale (CGMC)secondo quanto riferito, ha tenuto un discorso sull’argomento durante una sessione del panel tenutasi presso il Summit dell’Accademia IAG il 13 settembre 2023. Secondo IAG, Khim ha presentato i dati sull’attuale numero di licenze e lo ha indicato 87 licenze di casinò premiati dal 2021 rappresentano a riduzione significativa di ben più di 200 casinò operanti in Cambogia prima dell’approvazione della legislazione del 2021.

Il rappresentante della CGMC avrebbe dichiarato: “In precedenza il numero di casinò in Cambogia era molto superiore. Con la legge precedente non potevamo ridurre facilmente il numero di casinò che investevano in Cambogia, ma con questa nuova legge abbiamo condizioni rigorose sui requisiti”.

Secondo quanto riferito, ha aggiunto: “Il governo ha tagliato [licenses] passo dopo passo in base al loro capitale perché secondo la nuova legge, i casinò devono avere un capitale iniziale di 100 milioni di dollari per un casinò normale e per un resort integrato deve essere di 200 milioni di dollari. Ciò significa che molti casinò più piccoli verranno chiusi perché non possono conformarsi alla nuova legge”.

Legge sul gioco d’azzardo del 2021:

Come riportato da IAG, L’industria dei giochi in Cambogia stava aspettando il conto del casinò per molto tempo. Sembra che la proliferazione di casinò più piccoli abbia tenuto lo Stato fuori dal controllo del settore e abbia dato l’opportunità a molti casinò di evitare gli importi da versare nei fondi statali. Il conto tanto atteso era convertito in legge nel 2021 da applicare come il Legge sulla gestione dei resort integrati e del gioco d’azzardo commerciale che copre una serie di regolamenti sul gioco d’azzardo.

Controllo del mercato e riscossione delle imposte:

La legge sul gioco d’azzardo del 2021 ha previsto anche a controllo dettagliato del mercato sotto la competenza della CGMC e, secondo quanto riferito, ha diviso la Cambogia in tre zone di gioco che vietano, consentono o favoriscono le attività di gioco d’azzardo. Come riportato, la legge prescriveva anche a nuovo regime fiscale per VIP e mercato di massa ricavi lordi di gioco e fissarli a 4% e, rispettivamente, 7% aliquote fiscali. Secondo quanto riferito, Khim ha anche affermato che gli operatori di casinò sono ora obbligati a farlo dichiarare ricavi lordi su base mensile e fare contributi fiscali mensili sotto la legge.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

Giri Gratis
100
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0