L’ente regolatore del NSW dichiara che Crown Sydney è idonea alla licenza

L'ente regolatore del NSW dichiara che Crown Sydney è idonea alla licenza

Crown Sydney si è dimostrata idonea a detenere la licenza dopo tre anni di duro lavoro. Le autorità hanno dichiarato che la sua attività è cambiata e la società ha ottenuto nuovamente la licenza per il suo casinò.

Passaggi per riottenere la licenza:

Nel 2021, la NSW Independent Casino Commission ha deciso che Crown Sydney non era più idonea a detenere la licenza e ha assegnato loro un compito: cercare di migliorare gli affari per restituire la licenza. Dopo tale decisione, la società ha adottato varie misure per mantenere stabile il casinò. Secondo il commissario capo Philip Crawford, questi sforzi continueranno per innalzare gli standard e rimanere stabili durante la trasformazione culturale. Ha aggiunto: “C’è e ci sarà sempre spazio per miglioramenti, ma Crown è un’azienda cambiata che guarda al futuro”.

Come riporta News.com.au, il casinò è stato presumibilmente accusato di riciclaggio di denaro ed è stato smascherato durante un’inchiesta pubblica.

Il casinò è aperto all’intrattenimento solo da dicembre 2020, quando è stata ritirata la licenza. Nell’agosto 2022, la licenza per le strutture di gioco riservate ai membri è stata rilasciata a una condizione: il casinò aveva 24 mesi per migliorare le proprie operazioni e portare avanti un cambiamento culturale all’interno dell’azienda. Prima di concedere nuovamente la licenza, le autorità di regolamentazione dovevano approvare le modifiche.

Oltre a ciò, anche il casinò Crown di Melbourne è nei guai. La Commissione Reale ha dichiarato la sua condotta “illegale, disonesta, non etica e di sfruttamento”; tuttavia, al casinò è stato consentito di mantenere la propria licenza. Ma questa non è la fine dei problemi per il Crown: il suo casinò di Perth sta ancora lavorando al suo piano di recupero e riparazione, e la scadenza è a gennaio. Questi due casinò hanno dovuto pagare una sanzione di 450 milioni di dollari, la multa più alta mai addebitata a un casinò.

Il posto più sicuro dove giocare:

La famosa società australiana era precedentemente quotata all’ASX e il suo presidente era un famoso miliardario, James Packer. Nel 2022, è stato venduto alla statunitense Blackstone e è costato quasi 9 miliardi di dollari.

Per rimanere a galla, l’azienda ha dovuto attuare 432 misure di bonifica costate 200 milioni di dollari per soddisfare i requisiti normativi.

Come riporta The Nightly, Mark McWhinnie, amministratore delegato del casinò, ha commentato: “Il Crown Sydney è il posto più sicuro per giocare d’azzardo nello Stato. La nostra trasformazione ha tracciato la strada per il futuro in modo da poter superare le aspettative dei nostri ospiti, dei membri del team, delle parti interessate e della comunità”.

Ciaran Carruthers, amministratore delegato di Crown Resorts, ha affermato che la società è ancora impegnata nella trasformazione del casinò. Ha aggiunto: “La Corona di oggi è stata ricostruita dall’interno verso l’esterno. Abbiamo trascorso gli ultimi due anni sperimentando una trasformazione epocale diversa da qualsiasi cosa vista prima nelle aziende australiane”.

Secondo Crawford, i regolatori terranno gli occhi puntati su Crown.

Crown non è l’unica azienda australiana ad avere problemi con le licenze. Il suo principale concorrente, Star Entertainment Group, è al centro di una seconda inchiesta relativa alla sua condotta a Sydney, che ha portato al calo delle quotazioni delle sue azioni, che non sono mai state così basse.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

Giri Gratis
100
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0