L’industria francese del gioco d’azzardo raggiunge il record di GGR post-Covid nel 2023

L’industria francese del gioco d’azzardo raggiunge il record di GGR post-Covid nel 2023

Secondo il rapporto ufficiale (pdf) pubblicato dall’Autorité Nationale des Jeux (ANJ), l’ente regolatore francese del gioco d’azzardo e delle scommesse sportive, gli operatori dei giochi e delle scommesse sportive hanno registrato un aumento dei loro proventi lordi da gioco su base annua del 3,5% a 13,4 miliardi di euro. durante l’ultimo anno. Inoltre, ciascun verticale di mercato ha notato “una crescita del GGR registrata dopo un (periodo di) stabilizzazione nel 2022” correlata al COVID-19 e che il GGR dello scorso anno è stato “il livello di attività più alto” che la sezione abbia mai sperimentato.

Ottimi risultati di profitto:

sebbene il i risultati non sono affatto malel’organismo di vigilanza ha nuovamente avvertito ufficialmente gli operatori che avrebbero dovuto essere “particolarmente attento alle pratiche di gioco degli scommettitori per garantire che “l’intensificazione (degli schemi di gioco) non acceleri” durante quest’anno, in particolare con l’imminente Parigi 2024 Olimpiadi e il Euro 2024 torneo di calcio.

Il suddetto tasso di aumento del GGR colloca gli operatori francesi “leggermente al di sotto del tasso di crescita del mercato europeo del 5,5% (o 134 miliardi di euro GGR).” Tuttavia, ANJ ha sottolineato che cifre sono al stesso livello come i risultati per Spagna, Regno Unito e Germania. Sebbene ciascuno dei settori di mercato ho visto un aumento nell’anno scorso, tali scale di crescita variavano tra +0,9% A +14%quando si tratta di verticali non identici.

Commentando i risultati della GGR, la presidente dell’Autorité Nationale des Jeux, Isabelle Falque-Pierrotin, ha commentato: “Lo stato sano del mercato dimostra che una regolamentazione esigente non è un freno allo sviluppo. Questa crescita rende ancora più attuale l’obiettivo di ridurre il numero dei giocatori eccessivi, che l’ANJ ha posto al centro della sua azione per i prossimi anni.”

Due contributori principali:

Due dei principali contributori ai risultati GGR totali sono Pari Mutuel Urbain (PMU) E Francaise des Jeux (FDJ). La PMU è riuscita a raccogliere 1,7 miliardi di euroe FDJ 6,6 miliardi di euronel senso che hanno contribuito 62,7% del totale GGR.

L’attività della PMU è aumentata del 1% nell’ultimo anno per colpire 1,7 miliardi di euro in GGR, raggiungendo i livelli pre-pandemia. Inoltre, l’azienda ha ottimizzato il calendario delle gare per migliorare le proprie operazioni e ha apportato alcune modifiche a numerosi prodotti.

Per quanto riguarda FDJ, i profitti raccolti da in linea E scommesse sportive terrestri aumentato da 10,4% e sono riuscito a raggiungere 1 miliardo di eurocontribuendo 16,2% del GGR complessivo dell’impresa. Dopo l’acquisizione di ZEturf, un operatore di borse per corse di cavalli online durante il terzo trimestre, secondo l’autorità di regolamentazione, l’azienda ora ha occhi e orecchie in ogni settore del gioco.

Dati sui ricavi online:

In aumento, analogamente, il GGR incassato da tutti gli operatori francesi 8% ad un record 2,7 miliardi di euro. Delle 200 strutture a terra, 74% è riuscito a raggiungere un livello di profitto maggiore rispetto a quello del 2019. In termini di dettaglio, macchinette da gioco contribuito 80% della GGR. Poi c’è Parigi, dove ci sono 7 club di gioco, e il loro GGR è quasi cresciuto 11% A 119 milioni di euro durante l’ultimo anno.

Per quanto riguarda il GGR incassato da operatori in linea – è cresciuto 7,2% A 2,3 miliardi di euroche rappresentano 17,5% del mercato complessivo. Questo settore online è guidato dalle scommesse online sulle corse di cavalli su 15%poker online su 21,6% e scommesse sportive a 63,3%.

Sebbene il numero complessivo di giocatori unici ha raggiunto il picco 3,6 m, scommesse sportive online è stata l’unica sezione che non ha visto crescita numeri di conti attivi (-3,9%), nonostante posta in gioco aumentato da 2,2% A 8,5 miliardi di euroe il suo GGR era ancora più alto +6,4% A 1,5 miliardi di euro.

Inoltre, l’assenza di grandi eventi sportivi “sembra aver portato ad una diminuzione del bacino di giocatori unici (-7,3%),”, ha sottolineato l’autorità di regolamentazione e ha emesso un avvertimento ufficiale in merito all’assenza di nuovi conti di gioco in contrasto con la crescita di scommesse medie per conto attivo Di € 1.982ovvero +6,3%.

A questo proposito, il regolatore lo ha sottolineato scommesse sportive online dovrà essere “particolarmente attento alle pratiche di gioco degli scommettitori per garantire che l’intensificazione (dei modelli di gioco) non acceleri”, poiché ciò “potrebbe portare a pratiche di gioco più intensive”, soprattutto tra i giovani adulti (di età 18-34), che compongono quasi 30% del numero complessivo di giocatori d’azzardo online in confronto a 12,4% degli anziani (età 35-64).

Per quanto riguarda la scommesse online sulle corse dei cavalli – era di nuovo in azione con GGR quasi in rialzo 2% A 353 milioni di euro e scommesse di 1,5 miliardi di euro A +5%. Inoltre, gli articoli unici hanno visto una crescita di +1,5%e l’attività è aumentata del 4,5%evidenziando “che le scommesse sulle corse dei cavalli stanno attirando nuovi giocatori”.

E infine, poker in linea sperimentato a impennata di attività“superando i record stabiliti durante la crisi sanitaria (COVID)”, il che significa che il suo GGR è aumentato del 14% A 504 milioni di euro. Commentando ciò, l’Osservatorio ha affermato che dal 2019 allo scorso anno il numero complessivo delle attività ha registrato una crescita del 7,7% A 1,9 me il tasso di aumento medio annuo del GGR del settore è stato 16,6%secondo la fonte.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

Giri Gratis
100
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0