LVS subisce una battuta d’arresto legale sui suoi piani per il casinò di New York

LVS subisce una battuta d'arresto legale sui suoi piani per il casinò di New York

Recentemente, il giudice della Corte Suprema dello Stato di New York Sarika Kapoor, lo stesso giudice che in precedenza aveva invalidato il contratto di locazione del Las Vegas Sands (LVS) con la contea di Nassau lo scorso novembre, ha deciso che LVS non ha un contratto di locazione legalmente accettabile per gestire il Nassau Coliseum e il terreno che lo circonda. Inoltre, questa sentenza pone un altro problema per quanto riguarda l’intenzione dell’azienda di costruire lì un resort e un casinò, un progetto del valore di molti miliardi di dollari.

Verdetto:

Oltre alla suddetta sentenza, il giudice ha anche affermato che l’ affare separato firmato da LVS con il ex inquilino del Colosseo è anche non valido. Inoltre, il suddetto verdetto rappresenta un’altra vittoria per Università Hofstra nel suo causa in corso con Contea di Nassauche è l’attuale proprietaria del Colosseo e ha concesso a LVS un contratto di locazione che durerà per i prossimi 99 anni, per gestirlo.

Inoltre, Hofstra ha intrapreso un’azione legale nell’aprile 2023, sostenendo che la commissione di pianificazione di Nassau violato la legge statale sulle riunioni aperte quando spostò il contratto di locazione dal precedente inquilino del Colosseo, Nassau Live Center LLC. Inoltre, Kapoor ha dato un ordine a novembre ripetere il processo e gestire il revisione di un ambiente prima di prendere in considerazione il nuovo contratto di locazione. Tuttavia, la Contea lo è facendo una supplica riguardo a questa sentenza.

Nassau, nel frattempo, ha affermato che LVS ha diritti del locatario secondo il contratto privato con la già citata Nassau Live Center LLC, e ne ha demandato lo sviluppo alla Città di Hempstead iniziare considerazioni urbanistiche e ambientali. A questo proposito, il legale della predetta Università, Adam Schumann, ha commentato nella dichiarazione: “La Corte ha emesso un’altra importante sentenza necessaria per proteggere i diritti del pubblico secondo le leggi statali e provinciali. Il Nassau Coliseum non può essere trasferito o sviluppato senza che la Contea abbia prima condotto un’udienza pubblica e un’analisi ambientale adeguatamente, in modo che il pubblico possa fornire il proprio contributo a tali decisioni cruciali per il futuro della Contea”.

Relativamente, un portavoce del dirigente della contea Bruce Blakema, Chris Boyle, ha commentato che l’avvocato della contea sta valutando l’ordinanza. Secondo il Newsday, i funzionari della LVS si sono rifiutati di fornire un commento.

Commentando la suddetta sentenza, Consulente speciale della città di Hempstead, Steve Losquadroha commentato: “La città ha appena ricevuto la decisione emessa dal giudice, la stiamo esaminando attentamente e determineremo come si applicherà alla città”.

Motivi della sentenza:

L’azienda e la contea contavano di ottenere l’ubicazione alimentare l’offerta di Sands ottenere 1 delle 3 licenze da premiare nel sud dello stato di New York. Inoltre, Sands ha acquistato ufficialmente l’affitto del Colosseo per $ 241 milioni da Nassau Live Center LLC, sulla base del deposito depositato dall’azienda presso il Commissione per i titoli e gli scambi degli Stati Uniti. Il detto archiviazione indica inoltre che la suddetta società ha originariamente pagato $ 54 milioni alla contea.

Tuttavia, nella sua sentenza composta di sedici pagine, Kapoor ha scritto: “La cessione del contratto di locazione originale… non è una mera transazione privata tra non parti. Resta il fatto che il contratto di locazione ceduto è stato risolto. Qualsiasi nuovo contratto di locazione tra la contea di Nassau e [Las Vegas Sands] dovrebbe essere in forma scritta e rispettare, tra le altre cose, il codice amministrativo della contea di Nassau e la legge sulle riunioni aperte.

Gli oppositori del casinò proposto da LVS hanno commentato così non lo eranosorpreso affatto” dal verdetto e sollecitato Città di Hempstead mettere la revisione dell’ambiente in attesa. Parlando della questione, Dite NO al Casinò, un’organizzazione composta da cittadini locali, ha dichiarato in una nota: “Vogliamo rassicurazioni sul fatto che il controllo del territorio dell’HUB di Nassau e delle operazioni del Colosseo sia stato restituito al Nassau Live Center. L’HUB di Nassau è un terreno di proprietà dei contribuenti, i nostri funzionari eletti dovrebbero iniziare a trattarlo come tale”.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

Giri Gratis
100
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0