Macao approva la legge sul credito di gioco, in vigore dal 1° agosto 2024

Macao approva la legge sul credito di gioco, in vigore dal 1° agosto 2024

Dal 1° agosto 2024 entrerà in vigore a Macao una nuova legge sul credito di gioco. Dopo la presentazione della proposta, l’Assemblea Legislativa della città l’ha approvata il 12 aprile 2024. La proposta ha ricevuto un “sì” unanime da 29 membri dell’Assemblea.

Condizioni della nuova legge:

Il “Regime giuridico per la concessione di crediti per i giochi d’azzardo nei casinò”, come viene ufficialmente chiamata la nuova legge, è stato approvato per la prima volta il 18 maggio 2023. Tuttavia, la discussione e la determinazione dei dettagli al riguardo, per passare all’approvazione finale, è durato quasi un anno dopo la decisione preliminare.

Ci sono alcune condizioni per la concessione dei fondi agli operatori. Solo i sei concessionari della città possono concedere il credito, mentre i junket autorizzati dal governo non possono farlo. Verranno costituite delle agenzie che potranno emettere crediti per conto del concessionario, con cui i promotori potranno firmare un contratto con loro e prestare i gettoni e recuperare i beni. Successivamente il contratto dovrà essere approvato dal Sottosegretario all’Economia e alle Finanze.

Dopo la prima approvazione, i junkets, conosciuti come promotori di giochi, potevano prestare denaro. Tuttavia, dopo ulteriori trattative, la disposizione approvata è stata rimossa dalla legge.

Inoltre, i concessionari sono obbligati a rispettare l’interesse pubblico, poiché se non lo fanno, l’amministratore delegato potrebbe squalificarli dal programma. Tuttavia, non è specificato cosa fosse considerato interesse pubblico.

Tutti i concessionari sono obbligati a istituire un regime di rischio di credito e un sistema di registrazione del credito, insieme a un meccanismo agevole che gestirà tutti i reclami dei clienti. Se non lo fanno, saranno obbligati a pagare le sanzioni, che sono state inasprite dalla nuova legge. Inoltre, non sono autorizzati a trasferire la propria idoneità al credito a un’altra persona. Le sanzioni previste sono comprese tra 2 milioni di MOP e 5 milioni di MOP.

Se un junket non rispetta la legge, la sanzione sarà compresa tra 600.000 MOP $ e 1,5 milioni di MOP $.

Lei Wai Nong, ministro dell’Economia e delle Finanze della città, ha dichiarato: “La legge ha stabilito che quando la società beneficiaria prende in prestito denaro, deve fare una valutazione del rischio e regolarne la gestione, oltre a registrare le informazioni che è regolarmente supervisionato dal DICJ.”

Impatto sui junket:

I frequentatori di Macao pensano che la nuova legge influenzerà notevolmente le loro operazioni in città. Come riporta Inside Asian Gaming, hanno chiesto informazioni a uno dei rappresentanti dei junkets e hanno affermato: “Se un nuovo cliente vuole prendere in prestito, noi (gaming junkets) possiamo solo indirizzarlo alla società beneficiaria, ma la società beneficiaria deve riapprovare il cliente e l’operazione potrebbe richiedere del tempo. Ciò minerà la necessità di feste di gioco. Se il cliente ritiene che il concessionario possa prestare, perché dovrebbe andare a una festa di gioco?

Tuttavia, secondo GGRAsia, tutti i crediti già emessi dai junkets e già prorogati continueranno ad essere validi.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

Giri Gratis
100
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0