MGM, Galaxy Entertainment Eye Thailand e Emirati Arabi Uniti per l’espansione

MGM, Galaxy Entertainment Eye Thailand e Emirati Arabi Uniti per l'espansione

Come riportato da Bloomberg News, Galaxy Entertainment Group Ltd. con sede a Hong Kong e MGM Resorts International con sede a Las Vegas, due colossi leader nel settore dell’iGaming, stanno attualmente esplorando l’apertura di casinò resort in Thailandia, perché vogliono proteggersi da un peggioramento prospettive per le loro operazioni a Macao.

Una situazione stressante per entrambe le società:

Le mosse per espandere la loro presenza ed entrare in nuovi mercati segnano lo stress degli operatori di casinò per un peggioramento delle prospettive per le loro attività a Macao, che una volta generavano entrate di gioco sei volte superiori a Las Vegas e fornivano rendimenti storicamente elevati.

A questo proposito, le persone che non hanno voluto essere identificate perché lo considerano qualcosa di privato, hanno dichiarato: “Galaxy Entertainment Group Ltd. e MGM Resorts International stanno studiando il potenziale dell’apertura di casinò resort nel Paese. Tuttavia, Galaxy, il gruppo di gioco, vendita al dettaglio e ospitalità controllato dal miliardario Lui Che-woo, sta anche esplorando l’avvio di operazioni di gioco negli Emirati Arabi Uniti.

Le azioni di Galaxy Entertainment hanno aumentato i loro guadagni fino al 5,3% nelle negoziazioni di Hong Kong venerdì, mentre MGM China, un’affiliata di MGM Resorts, è cresciuta di oltre il 6%. Inoltre, ciò ha contribuito ad aumentare di oltre il 5% un indicatore di Bloomberg Intelligence delle azioni dell’operatore di casinò di Macao.

Il desiderio della Cina di allontanare Macao dal gioco d’azzardo in futuro:

L’obiettivo principale della Cina è spostare Macao lontano dal gioco d’azzardo e verso l’intrattenimento. Per fare ciò, ha represso i giocatori di alto valore sospettati di riciclaggio di denaro, forzando al contempo una maggiore sorveglianza sulle attività di gioco d’azzardo.

Sebbene la riapertura cinese dei confini di Macao abbia causato un boom del turismo che ha aiutato i profitti dei giochi di Macao a tornare a quasi il 60% dei livelli pre-Covid a maggio, c’è la possibilità che questa esplosione turistica possa potenzialmente diminuire entro la fine dell’anno quando la domanda repressa diminuirà e il l’aumento della capacità di volo fa sì che un gran numero di cinesi si rechi all’estero. Inoltre, probabilmente ci vorranno molti anni prima che la città aggiunga più attrazioni ed eventi non di gioco per attirare più visitatori per riempire il vuoto lasciato dai giocatori d’azzardo VIP, che erano responsabili della metà delle entrate totali del gioco.

Ottenere un vantaggio:

Poiché entrambi gli operatori sanno che la Thailandia e gli Emirati Arabi Uniti probabilmente legalizzeranno i casinò nei prossimi anni, vogliono ottenere un vantaggio con la suddetta considerazione. Secondo l’analista di Bloomberg Intelligence Angela Hanlee, la Thailandia è “una delle principali destinazioni turistiche del mondo, soprattutto per i turisti provenienti da altri paesi asiatici. Durante il periodo precedente alla pandemia, i cinesi erano il gruppo più numeroso di visitatori nel Paese, responsabili di quasi il 28% del totale degli arrivi stranieri, seguiti da malesi e indiani. D’altra parte, gli Emirati Arabi Uniti potrebbero generare fino a 6,6 miliardi di dollari di entrate di gioco all’anno e alla fine superare Singapore, sede del famoso resort Marina Bay Sands.

“Inoltre, Galaxy ha già aperto uffici sia in Tailandia che negli Emirati Arabi Uniti per promuovere la propria attività a Macao, utilizzando anche quella presenza locale per raccogliere informazioni sul campo. MGM, che gestirà un resort di intrattenimento a Dubai, ha stabilito una base in Thailandia ed è stata una delle numerose aziende che hanno parlato con una commissione parlamentare thailandese che esaminava la legalizzazione dei casinò. La discussione ha avuto luogo prima delle elezioni generali di maggio e, sebbene non sia chiaro quale legislazione emanerà il nuovo governo, la proposta del comitato di istituire diversi casinò resort è stata approvata dalla Camera dei Rappresentanti a gennaio”, secondo fonti vicine alla questione.

Tuttavia, un rappresentante Galaxy non ha rilasciato commenti sui piani dell’azienda e MGM non ha un ufficio principale in Thailandia e non ha parlato con il comitato, secondo quanto affermato da un portavoce dell’azienda in una dichiarazione inviata via e-mail.

Buona situazione finanziaria per l’estensione:

Las Vegas Sands Corp. ha mostrato interesse per la Thailandia ancora e ancora. In quella nota, l’amministratore delegato Robert Goldstein ha dichiarato durante una telefonata sugli utili a gennaio che “il gruppo sta osservando attentamente il paese e vorrebbe avere una presenza nel mercato”.

Tutte e tre le società sono attualmente in una buona posizione finanziaria per estendere. Galaxy è riuscita a trattenere più denaro che debito durante la pandemia, grazie alla prudente strategia di finanziamento e spesa dell’azienda che è stata messa in atto negli ultimi due decenni. Per quanto riguarda MGM, il suo modello asset-light ha visto un aumento delle vendite di proprietà che vengono poi affittate, il che ha rafforzato la sua posizione di cassa, mentre la vendita da 6,25 miliardi di dollari delle proprietà di Sands a Las Vegas ha fornito ampi finanziamenti.

Sebbene qualsiasi potenziale ingresso in nuovi mercati dipenda solo dalla legalizzazione dei casinò da parte della Thailandia e degli Emirati Arabi Uniti, l’industria sta già prevedendo che il cambiamento avverrà. Inoltre, la Thailandia è ancora in fase di transizione di leadership, ma la proposta del casinò resort ha già ottenuto il sostegno di tutti i partiti e dovrebbe essere ufficialmente approvata dal nuovo governo. Per quanto riguarda gli Emirati Arabi Uniti, nell’ultimo mese ci sono state prime discussioni nello stato sulla legalizzazione del gioco d’azzardo, il che ha portato alcuni operatori a tenere colloqui informali con le autorità, sebbene alti funzionari governativi abbiano affermato che “non ci sono piani imminenti per consentire il passatempo. ” In una nota correlata, l’amministratore delegato di MGM Bill Hornbuckle ha dichiarato in una recente chiamata sugli utili che “anticipa ulteriori sviluppi sulla legalizzazione nei prossimi mesi”.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

Giri Gratis
100
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0