Molti australiani sono lontani dalla Melbourne Cup, dice Essential Pool

Molti australiani sono lontani dalla Melbourne Cup, dice Essential Pool

A quanto pare i giocatori d’azzardo australiani hanno deciso di escludere la Melbourne Cup. La ragione di ciò è che la maggior parte degli australiani dichiara di avere poco o nessun interesse per quella che un tempo era una corsa leggendaria, ovvero “la corsa che ferma la nazione”.

Sondaggio essenziale:

In conformità con l’informativa fornita nella più recente Sondaggio essenziale Di 1.049 intervistatisoltanto 11% hanno affermato di avere un “alto interesse” per quanto sopra menzionato Coppa di Melbourneche è diminuito drasticamente 5 punti dall’ultima volta che è stata posta la domanda, ovvero prima della gara dell’anno scorso.

In una nota correlata, indipendentemente dal fatto che la suddetta Coppa sia un giorno festivo diffuso nel Victoria che fa sì che i luoghi di lavoro e le scuole chiudano ogni anno alle 15:00, 27% degli intervistati ha affermato di essere piuttosto interessato e 35% ha detto di non avere “alcun interesse” per l’iconica corsa, il che è totale 62%. Quasi un quarto, alias 24% hanno dichiarato di avere un “interesse moderato”, un calo di 7 punti e infine un ulteriore 3% hanno dichiarato di “non lo so”.

Inoltre, gli uomini hanno espresso più interesse rispetto alle donne. Ciò è supportato dal fatto che 13% degli uomini ha espresso il citato “alto interesse” e solo 9% delle donne.

Disimpegno dei giovani:

Per quanto riguarda i giovani, hanno mostrato grande interesse quelli tra i 18 e i 34 anni, a differenza degli over 55, di cui solo 13% espresso interesse. Inoltre, quasi due quinti dei cittadini australiani ha commentato che avrebbero “scommesso sulla corsa”, coinvolgendo 13% che scommettono costantemente sulla Coppa e sui cavalli, un calo di 5 punti. Poi ce n’è un altro 26% che difficilmente scommettono sui cavalli, ma di solito lo fanno quando ci sono grandi eventi di corsa, una perdita di 3 punti.

Prossimo, 20%alias un quinto, osserverà solo la gara senza effettivamente scommettere su di essa, e 41%, alias due quinti, non sono affatto interessati e non si prenderanno la briga di scommetterci affatto. Tra gli scommettitori, gli uomini erano una costante, mentre le donne no. Inoltre, 19% degli uomini affermano: “Scommettiamo regolarmente sui cavalli e scommetteremo sulla Coppa”, mentre giusto 8% delle donne lo farà.

Persone di età compresa tra 18 e 34 anni, che rientrano nella categoria di individui giovanihanno espresso interesse a scommettere, con 31% non mostra quasi mai interesse per le scommesse, ma scommette quando si verifica un evento di corsa importante, e 12% scommettendo costantemente sui cavalli.

Sebbene non mostrassero molto interesse personale, 65% degli intervistati ha affermato che “il Coppa di Melbourne è una parte unica dell’identità nazionale australiana, in calo di sette punti”. Tuttavia, solo 50% dei giovani menzionati hanno confermato tale affermazione. Il resto, ovvero il 48%, ha commentato che la Coppa sostiene “comportamenti di gioco malsani”. Poi, Sopra 36%ovvero un terzo, ha affermato che “normalizza la crudeltà sugli animali”, una crescita di 2 punti rispetto allo scorso anno.

Come riporta il Guardian, la ragione principale di questi dati è che un numero crescente di sponsor e marchi si stanno separando dalla Melbourne Cup e da una serie di altri eventi legati alle corse.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

100
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis