PAGCOR annulla la licenza di gioco di CGC Technologies Inc

PAGCOR annulla la licenza di gioco di CGC Technologies Inc

Come riporta Inside Asian Gaming, la Philippine Amusement and Gaming Corporation (PAGCOR) ha dichiarato di aver annullato l’accreditamento di CGC Technologies Inc, un operatore di gioco offshore filippino (POGO). Secondo l’ente di regolamentazione filippino, la sua indagine ha rilevato che CGC Technologies Inc era coinvolta in attività illegali.

Presunte attività criminali:

Lo riferisce anche la fonte PAGCOR ha imposto un’ammenda al genitore POGO del fornitore di servizi, Gioco orientale limitato. L’autorità di regolamentazione ha affermato che l’ammenda è stata inflitta a causa della “incapacità della società madre di garantire la condotta legittima dell’attività di CGC”. Secondo quanto riferito, PAGCOR ha deciso di annullare il di CGC accreditamento dopo l’indagine dell’organismo di regolamentazione filippino sulle accuse secondo cui il fornitore aveva commesso una frode con carta di credito e si era impegnato in gravi attività di detenzione illegale e traffico di esseri umani, riporta Inside Asian Gaming.

Violazione dei termini della licenza:

PAGCOR riferito confermato in precedenza oggi che CGC Technologies Inc è stato coinvolto in gravi attività criminali, quindi è quasi ovvio che la società abbia violato i termini e le condizioni di accreditamento lungo il percorso. Secondo quanto riferito, l’operatore POGO avrebbe anche gestito illegalmente quattro dei suoi sei edifici situati all’interno del Hub degli affari di Sun Valley a Mabalcat. L’indagine PAGCOR ha rivelato che solo due di queste strutture erano accreditate dal regolatore nazionale del gioco d’azzardo.

Cancellazione della licenza e costi:

A seguito dell’annullamento della licenza di gioco, Performance Bond di CGC sarà riferito incamerato con l’immediata entrata in vigore del provvedimento. All’interno dello stesso pacchetto legislativo, il genitore POGO Gioco orientale è pagare la multa di US $ 350.000. Inside Asian Gaming trasferisce la dichiarazione del PAGCOR Presidente e CEO Alejandro Tengco che ha affermato che l’ultima misura è stata un promemoria per tutti i licenziatari di giochi offshore e fornitori di servizi che le leggi filippine devono essere rispettate in ogni momento.

Secondo quanto riferito, Tengco ha continuato dicendo che gli operatori trovati coinvolti in operazioni illegali devono farlo immediatamente terminare le loro ulteriori attività e cessare operazioni di gioco. “Le operazioni continuate nonostante l’annullamento dell’accreditamento o delle licenze saranno considerate illegali. Saranno intraprese azioni immediate contro coloro che si stanno impegnando in tali azioni”, Tengco riferito ha detto.

Promuovere il gioco responsabile:

Come riporta IAG, Tengco ha aggiunto: “PAGCOR sostiene con forza il gioco responsabile per frenare tutte le forme di mali sociali legati al gioco. Questo è il motivo per cui continuiamo a stringere una stretta collaborazione con altre agenzie governative. Attraverso un’adeguata regolamentazione e la cooperazione con le nostre forze dell’ordine, continueremo a garantire che i proventi del gioco regolamentato vengano utilizzati per cause più meritevoli, in particolare per la costruzione della nazione”.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

Giri Gratis
100
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0