PAGCOR termina le operazioni per concentrarsi sul ruolo del regolatore

PAGCOR termina le operazioni per concentrarsi sul ruolo del regolatore

Philippine Amusement and Gaming Corp (Pagcor) terminerà le sue funzioni operative entro il 2025 per concentrarsi esclusivamente sul lavoro normativo. Nella sessione di apertura del recente IAG Academy Summit, il presidente dell’autorità di regolamentazione Alejandro Tengco ha affermato che la mossa rappresenta una parte dell’obiettivo dell’agenzia di “livellare il campo di gioco e garantire la crescita futura e la vitalità di tutti gli operatori del settore dei giochi”.

Pagcor è entrato in transizione

Il CEO e Presidente di Pagcor ha continuato dicendo che l’agenzia ha già avviato il processo di transizione. “Stiamo iniziando dove conta di più: all’interno della stessa Pagcor”, Secondo quanto riferito, Tengco ha detto. “Conosciamo sicuramente il nostro potenziale e la nostra capacità di diventare il gold standard nella scena dei giochi asiatica.” Lo ha detto anche lui La transizione di Pagcor dovrebbe passare dal ruolo operativo a quello normativo completato entro il 2025, come riporta GGRAsia.

Transizione guidata dalla vendita annunciata

La mossa per separare i ruoli operativi e normativi dell’autorità statale per il gioco d’azzardo nel mercato del gioco d’azzardo filippino arriva dopo i piani dell’agenzia annunciati nel marzo 2023 di vendere la sua rete di strutture di gioco al dettaglio e piccoli casinò. Pagcor dovrebbe aggiornare circa 3.000 macchine da gioco per aggiungere valore alla transazione che, secondo quanto riferito, avrebbe dovuto generare 80 miliardi di PHP (1,41 miliardi di dollari) sia per l’agenzia che per lo stato, poiché lo status di proprietà della Pagcor prescrive rispettivamente Distribuzione degli utili 50:50.

Il processo continua ad avere un impatto sui dipendenti

Sembra che il processo continui così Alessandro Tencoche è stato uno dei relatori principali del Vertice IAG tenutosi il 13 settembre 2023 a Manilla, secondo quanto riferito ha affermato che l’agenzia si sarebbe concentrata su funzione normativa piuttosto che essere ulteriormente coinvolto come operatore. Secondo quanto riferito, ha detto che il l’impegno dell’agenzia potrebbe “ha un impatto su alcuni dipendenti”. Come riportato, Pagcor li considera la sua “più grande risorsa” e quindi “sta elaborando piani per evitare lo spostamento soprattutto nei casinò gestiti da Pagcor che dovranno essere privatizzati”.

Sforzi di mitigazione della ridondanza

Secondo quanto riferito, Tengco ha detto: “Negli ultimi mesi abbiamo girato il paese per tenere riunioni comunali con i nostri dipendenti. Diciamo loro che non c’è motivo di preoccuparsi perché abbiamo dei piani in atto per mitigare, se non evitare del tutto, qualsiasi spostamento del personale”. Ha aggiunto che anche Pagcor si impegna a farlo “apportando i cambiamenti necessari alla propria struttura aziendale, ai processi e alle procedure aziendali per renderla più reattiva e competitiva”.

Gestione della transizione dall’hub aziendale

Come riporta AGB, l’autorità di regolamentazione prevede di passare a a unica sede aziendale essere in grado di coordinare in modo efficiente le proprie attività, nonché di procedere con l’aggiornamento delle strutture dei casinò esistenti per attirare più potenziali acquirenti. La transizione dovrebbe essere completata entro il 2025, secondo GGRAsia, quando Pagcor sarà in grado di concentrarsi esclusivamente sulla sua funzione normativa nel mercato del gioco d’azzardo filippino.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

Giri Gratis
100
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0