Playtech riporta profitti record per la prima metà del 2023

Playtech riporta profitti record per la prima metà del 2023

Playtech, il più grande sviluppatore di software di gioco online quotato in borsa a livello mondiale con sede a Douglas, Isola di Man, dovrebbe battere le previsioni di mercato nel 2023 grazie agli eccellenti ricavi durante la prima metà del 2023. Inoltre, gli eccellenti guadagni sono dovuti a risultati positivi in ​​paesi in forte espansione come America Latina e Usa, come riporta il telegiornale IGB.

Un portafoglio diversificato come motivo principale del successo:

In conformità con i dettagli forniti in un aggiornamento commerciale per il Primo semestre 2023 fino al 30 giugno 2023, Playtech ha dichiarato che i ricavi sono aumentati dell’8% annuo arrivando a 859,6 milioni di euro. Guardando indietro, le sue entrate da Operazioni B2C, che coinvolge HAPPYBET, Sun Bingo e Snaitech, è cresciuto del 9% a 532,1 milioni di euro, mentre i ricavi delle operazioni B2B sono aumentati del 7% a 334,5 milioni di euro. Commentando il successo dell’azienda, il CEO Mor Weizer, ha commentato: “Il nostro successo nel periodo è stato guidato dal nostro portafoglio diversificato, che abbraccia B2B e B2C, in alcuni dei mercati regolamentati a più rapida crescita in tutto il mondo. Dopo aver gettato le basi negli Stati Uniti, stiamo ampliando la nostra offerta in più stati e siamo fiduciosi nelle nostre prospettive future dopo l’accordo storico con Hard Rock Digital. Inoltre, abbiamo ulteriormente consolidato la nostra leadership in America Latina con Caliente in Messico e Galera.bet in Brasile. Snaitech in Italia ha vissuto un altro periodo forte, con il team di gestione che ha continuato a sfruttare la propria presenza al dettaglio per far crescere il business online”.

Offerte significative:

Guardando alle suddette operazioni B2B, il NOI è stata la “regione migliore” durante il periodo sopra menzionato, dove i ricavi sono aumentati del 43% a 99,7 milioni di euro. IL caldo in Messico rimane, tuttavia, il principale “motore” di questa crescita Brasile continua inoltre a migliorare con fermezza mentre si dirige verso la regolamentazione.

Tuttavia, la società ha compiuto notevoli progressi estendendosi agli Stati Uniti durante tutto il periodo con contratti significativi e “lanci statali”. In relazione a ciò, ha firmato accordi con alcuni operatori che operano in molti stati degli Stati Uniti, come ad esempio Rush Street interattivo, 888 E PokerStarsche ha portato l’azienda ad entrare nei mercati regolamentati di 10 stati americani.

Per quanto riguarda l’Europa, i profitti del “Regno Unito escluso” sono aumentati del 5% a 96,6 milioni di euro, con una crescita avvertita in molti paesi tra cui Spagna e Polonia. Tuttavia, questo è controbilanciato dai minori profitti dei Paesi Bassi grazie alla maggiore rivalità e alle severe autorità di regolamentazione del gioco d’azzardo. Inoltre, i severi regolatori hanno colpito anche le entrate del Regno Unito con misure precauzionali legate ai “controlli di accessibilità” da parte dei clienti di Playtech, che hanno causato una caduta delle entrate del 2% a 62,9 milioni di euro.

Aumento della vendita al dettaglio:

Per quanto riguarda le suddette operazioni B2C, il marchio più importante dell’azienda, Snaitechha registrato un ottimo sviluppo durante la prima metà del 2023, con ricavi in ​​aumento del 10% rispetto al primo semestre 2022. La ragione principale di ciò è la segmento di vendita al dettaglio che ha registrato un aumento dei profitti del 9% e il business online che ha registrato un aumento dei ricavi del 12%. Tuttavia, all’interno dei limiti del segmento al dettaglio, vi sono vendite di scommesse al dettaglio che sono aumentate del 24% rispetto al primo semestre del 2022 grazie all’aumento della domanda a seguito della Coppa del Mondo Fifa, poiché l’Italia non ha partecipato al torneo.

Quanto a FELICE SCOMMESSA, i suoi ricavi sono diminuiti del 4% nello stesso periodo rispetto al primo semestre del 2022, una conseguenza della “razionalizzazione dei siti di vendita al dettaglio in Germania”. Si è tuttavia registrato un incremento dei ricavi in ​​Austria, che ha compensato il calo registrato in Germania, grazie all’ampliamento del numero complessivo dei negozi al dettaglio localizzati a Vienna e in Tirolo.

E infine, Bingo del sole e le ulteriori operazioni B2C hanno registrato un aumento dell’8% a 34,1 milioni di euro. Il motivo principale della crescita è stata l’aumento delle spese di marketing alla fine dello scorso anno, che era il periodo della già citata Coppa del Mondo FIFA, che ha causato una maggiore crescita dei profitti durante la prima metà del 2023 con un “alto margine di contribuzione”.

Maggiore fiducia:

Quanto a EBITDA rettificato totale per il suddetto periodo dalle operazioni combinate, Playtech ha rivelato che era di 219,9 milioni di euro, il che significa che è aumentato del 10% all’anno. Inoltre, i costi per le operazioni B2B sono stati dell’8% all’anno pari a 253,2 milioni di euro, il che significa che EBITDA rettificato totale per il B2B in aumento del 5% a 81,3 milioni di euro. Tuttavia, le imprese rappresentano la maggior parte dei costi, con costi di 148,6 milioni di euro, in aumento del 2% soprattutto grazie alle “uscite di espansione degli Stati Uniti”. I costi di marketing e vendita sono cresciuti del 24% a 10,4 milioni di euro, principalmente grazie al completo ritorno delle attività di marketing al livello precedente al COVID-19.

Inoltre, per quanto riguarda EBITDA rettificato B2C, è aumentato del 14% a 138,6 milioni di euro con un margine del 26%. Snaitech ha quindi registrato un EBITDA pari a 141,9 milioni di euro, in crescita del 12% annuo. Inoltre, l’aumento delle spese del 9% è stato “assorbito” dal potente aumento delle entrate.

Tuttavia, l’utile prima delle imposte rivelato dalle “operazioni continue” è sceso a 79,6 milioni di euro da 103,7 milioni di euro, il che ha comportato un calo delle “variazioni non realizzate del valore equo delle attività finanziarie derivate relative a varie opzioni call”. Per quanto riguarda l’utile rimasto al netto delle imposte sulle “operazioni continue”, è sceso da 71,4 milioni di euro a 3,1 milioni di euro. A questo proposito, il CEO Weizer, ha commentato: “La crescita ottenuta nella prima metà dell’anno finanziario dà al consiglio di amministrazione ulteriore fiducia nel raggiungimento degli obiettivi di EBITDA rettificato di Playtech a medio termine per B2B di € 200 milioni-€ 250 milioni e B2C di € 300 milioni-€ 350 metri. Abbiamo raggiunto il nostro EBITDA rettificato più alto di sempre nella prima metà del 2023, dimostrando i vantaggi dei continui progressi strategici e operativi compiuti negli ultimi anni. Abbiamo iniziato bene la seconda metà dell’anno e siamo sulla buona strada per raggiungere un EBITDA rettificato per l’anno fiscale 23 leggermente superiore alle aspettative attuali. Grazie alla nostra strategia comprovata, al solido bilancio e alla nostra esperienza operativa, siamo fiduciosi nella nostra capacità di sfruttare le numerose opportunità di crescita che abbiamo davanti”.

Nel corso del 2022, l’intensa crescita del segmento B2B di Playtech e l’operazione di Snaitech, hanno causato una crescita degli utili del 33% a 1,60 miliardi di euro rispetto agli 1,21 miliardi di euro che l’azienda ha raggiunto nel 2021. Inoltre, oltre a questo reddito, l’azienda ha rivelato un ulteriore aumento del 28% dell’EBITDA rettificato da 317,1 milioni di euro nel 2021 a 405,6 milioni di euro dell’anno precedente.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

100
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis