Running Aces fa causa a tre casinò tribali per giochi di carte

Running Aces fa causa a tre casinò tribali per giochi di carte

Come riportato da MPR News, Running Aces, uno dei due ippodromi del Minnesota, ha presentato un’azione legale federale per racket contro i funzionari che supervisionano tre casinò tribali. Inoltre, sostiene anche che la comunità indiana di Prairie Island e la Mille Lacs Band di Ojibwe offrono giochi di carte, il che viola le leggi federali e statali sul gioco d’azzardo.

La causa:

Secondo quanto riferito, l’ippodromo lo afferma Resort e casinò dell’Isola del Tesorosituato a Welch e di proprietà di Isola della prateriaE Gran Casinò Mille Lacs E Gran Casinò Hinckleyentrambi ufficialmente di proprietà del Banda dei Mille Laghihanno “ampliato notevolmente le proprie operazioni di gioco in palese disprezzo di chiari divieti penali”.

In relazione a ciò, si sostiene anche che i casinò sopra menzionati stiano offrendo giochi di carte che non rispettano i patti firmati tra le tribù e lo stato del Minnesota, che viola i patti Legge indiana sulla regolamentazione del giocola legge federale responsabile della regolamentazione del gioco tribale per una durata di 35 anni, e Legge dello Stato.

Da 4 anni, ovvero dal 2020, i casinò di proprietà della Mille Lacs Band offrono Il Texas Hold’Em definitivo E Tre carte Pokerentrambi i giochi non sono coinvolti nei suddetti patti, secondo le affermazioni di Assi in corsa. Tuttavia, la causa ha anche aggiunto che la stessa situazione si è verificata a Treasure Island fino a quando il suo patto non è stato modificato durante l’autunno del 2023 per coinvolgere giochi di carte diversi dal blackjack.

Inoltre, oltre al suo ippodromo, Running Aces gestisce un casinò presso la sua sede situata a nord della metropolitana di Twin Cities. Inoltre, ha osservato che i casinò tribali significativamente più grandi stanno lottando per mantenere la loro posizione dominante respingendo i tentativi della pista di estendere i giochi da tavolo.

Causa legale – contenzioso RICO legato alle imprese:

L’azione legale è stata proposta secondo l’art legge federale sulle organizzazioni corrotte e influenzate dai racket (RICO)., famoso per i procedimenti penali federali contro le bande. Tuttavia, gli avvocati della pubblica accusa considerano la legge anche un elemento fondamentale per le cause civili non legate alla criminalità organizzata.

A questo proposito, durante un’intervista telefonica con MPR News il 16 aprile, un avvocato della RICO che ha tenuto corsi sull’argomento presso la University of Minnesota Law School, Jeffrey E. Grellha commentato che i casi aziendali RICO di solito coinvolgono accuse di frode. Inoltre, ha aggiunto, nel caso in questione Running Aces sostiene soltanto che le pratiche dei casinò tribali danno ai suoi rivali un ingiusto vantaggio.

Commentando in particolare l’accusa RICO, Grell ha commentato che i Running Aces devono dimostrare che la presunta attività non legale delle tribù direttamente interessato la pista subirà una perdita di clienti. In tale nota, avrebbe affermato: “Per un’analisi dei danni, si dovrebbe dimostrare che un valore monetario concreto è stato perso a causa di questo presunto gioco d’azzardo illegale avvenuto ai Grand Casinos e a Prairie Island.”

Spiegando questo, Grell ha aggiunto che sarebbe difficile per la pista dimostrare il motivo per cui ha perso i suoi clienti, poiché potrebbe esserci un moltitudine di ragioni perché i clienti hanno deciso di scegliere un altro casinò. A questo proposito, secondo MPR News, ha commentato: “Un giocatore d’azzardo potrebbe preferire un casinò più di un altro. La posizione geografica potrebbe essere più conveniente. Il buffet potrebbe essere più economico.”

Risposta delle tribù:

Un portavoce di una delle tribù, Prairie Island per la precisione, ha scritto in un mail elettronica a MPR News che la tribù ha appena saputo dell’azione legale e non vuole rilasciare alcun commento. Inoltre, i dirigenti della Mille Lacs Band non hanno risposto alle richieste di commento.

Nessuno degli imputati ha presentato a ritorsione legale all’azione legale, secondo MPR News.

In relazione a ciò, la causa arriva sulla scia della lotta che Parco di Canterbury, il secondo ippodromo del Minnesota, e Running Aces si stanno opponendo alla proposta presentata alla legislatura guidata dalla DFL di legalizzare ufficialmente le scommesse sportive. Commentando la cosa, entrambi gli ippodromi commentano che il provvedimento rappresenta una minaccia alle operazioni continuative.

La legislazione consentirebbe alle tribù di stipulare una partnership solo con società di scommesse sportive come DraftKings, oltre a fornire stipendi agli ippodromi. Tuttavia, entrambe le tracce sostengono che gli stipendi menzionati sono troppo al di sotto della media.

Inoltre, entrambe le piste stanno cercando di respingere le proposte legislative di vietare un nuovo tipo di scommessa sulle corse di cavalli che ha ricevuto l’approvazione dal regolatore non molto tempo fa.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

Giri Gratis
100
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0