Star Entertainment Group si è dichiarato colpevole nel Queensland

Star Entertainment Group

Alla fine Star Entertainment Group si è dichiarato colpevole delle violazioni di cui era stato accusato. C’erano sette diverse accuse e la società è stata accusata di consentire agli avventori di utilizzare carte di credito nei suoi casinò al Treasury Casino di Brisbane e alla Star Gold Coast.

La violazione della legge:

Shannon Fentiman, procuratore generale del Queensland, ha commentato queste accuse, affermando che secondo il Casino Control Act 1982, le fiche da gioco non possono essere acquistate con le carte di credito e la società ha violato tale legge. Tutte le accuse sono legate alla Sezione 66, che proibisce severamente l’uso di carte di credito per acquistare gettoni da gioco.

Ha detto: “Il governo del Queensland si impegna a garantire che i casinò del Queensland siano gestiti in modo legale, etico e in un modo che mantenga i più elevati standard di integrità e fiducia del pubblico”.

Come annunciato dal governo del Queensland, la violazione è durata più di due anni: in primo luogo, è avvenuta tra giugno 2017 e dicembre 2018, e si è ripetuta ancora una volta tra marzo 2022 e aprile 2022.

La società sarà condannata il 2 giugno e poi verrà emessa la sanzione.

Star Entertainment Group viene spesso sotto i riflettori per le sue violazioni e multe. La società ha ottenuto un mandato a dicembre e ha dovuto scegliere: pagare una multa di $ 100 milioni o migliorare la propria attività e mettere tutto in ordine. I casinò sono rimasti aperti ma hanno avuto un manager speciale indipendente, Nicholas Weeks, come supervisore.

Tuttavia, il portavoce del casinò non ha voluto commentare la notizia, affermando di non voler commentare nulla prima del processo.

Varie violazioni:

Si è scoperto che la società ha coperto le sue transazioni China UnionPay per fiches da gioco, registrandole come spese di hotel. Robert Gotterson, SC, ha annunciato quella scoperta in ottobre, quindi gli eventi che hanno avuto luogo dopo non sono una sorpresa.

La pena più alta da quando sono state stabilite nuove leggi è stata pagata dopo che Robert Gotterson ha annunciato i risultati della sua revisione. Ci sono stati molti problemi nei casinò del Queensland, inclusa l’accettazione di giocatori di alto livello, che non hanno il diritto di giocare d’azzardo in altri stati, e alcune gravi violazioni relative ai programmi di finanziamento antiriciclaggio e antiterrorismo che la società aveva il dovere di istituire.

Anche la Commissione australiana per i titoli e gli investimenti ha citato in giudizio alcuni ex direttori e dirigenti di Star. Matt Bekier, ex amministratore delegato, e John O’Neill, ex presidente, sono accusati di correre seri rischi quando si tratta di riciclaggio di denaro e altre attività criminali nei casinò.

Molti altri dirigenti e amministratori non erano così attenti ai loro doveri e alle leggi dello stato. Nel periodo dal 2017 al 2019, molte responsabilità non sono state adempiute. Dopo tutte queste accuse, la società si aspetta una multa record di 1,05 milioni di dollari per ogni singola violazione.

Le azioni della società sono crollate drasticamente: valgono il 2,4 per cento in meno rispetto a prima di queste violazioni.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

Giri Gratis
100
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0