The Star Sydney affronta nuove accuse nel mezzo di una seconda inchiesta

The Star Sydney affronta nuove accuse nel mezzo di una seconda inchiesta

Secondo il Sydney Morning Herald, un manager speciale di The Star Sydney avrebbe affermato che il casinò avrebbe falsificato controlli di welfare sui giocatori d’azzardo di slot machine e avrebbe inavvertitamente permesso ai clienti di ottenere 3,2 milioni di dollari che non avevano guadagnato dalle macchine del casinò. Oltre a ciò, secondo le prove iniziali dell’indagine sulla cultura aziendale del NSW, Nicholas Weeks ha anche accusato i dirigenti di aver pianificato di intraprendere un’azione legale contro di lui.

Piani per estromettere Weeks dall’azienda:

IL Commissione indipendente sui casinò del NSW nominato Settimane al casinò Pyrmont alla data in cui è stata rilasciata la licenza del casinò sospeso, che avvenne nell’ottobre 2022, e la sospensione inizialmente avrebbe dovuto durare 3 mesi. Tuttavia, la sua permanenza presso l’azienda è stata ampliata 3 volte su richiesta del watchdog, che non ne è ancora sicuro La stella è impegnata a ricostruire la propria cultura.

In relazione, il regolatore ha nominato Adam Bell, SC, per valutare come l’azienda è migliorata nel corso dei 2 anni trascorsi dalla prima indagine. La Star Sydney potrebbe esserlo Chiuso se non lo ottiene licenza indietrotagliando miliardi di dollari in contributi fiscali dai profitti del governo statale e ponendo fine a 3.000 posti di lavoro.

Weeks, colui che gestisce The Star Sydney dall’ottobre 2022, data in cui è stata sospesa la licenza del casinò, ha commentato di ritenere Robert Cookeora ex amministratore delegato dell’azienda, era molto dedito al suo lavoro, ma alla fine non ha avuto successo quando si è trattato di destreggiarsi tra le esigenze di bonifica e quelle di mantenere a galla l’azienda.

Secondo quanto riferito, lo ha commentato messaggi di testo scambiato tra Cooke e David Foster, l’attuale CEO temporaneo dell’azienda, lo ha lasciato sorpreso. Quei messaggi si riferivano alle intenzioni rimuoverlo dall’azienda, che comporta un suggerimento per lanciare a class action guidato dal azionisti contro il cane da guardia e lui. Inoltre, questi messaggi forniscono un esempio della sua opinione secondo cui l’attenzione dell’azienda non è dove dovrebbe essere ma sulle questioni sbagliate.

Commentando questo, Weeks ha detto, secondo il Sydney Morning Herald: “Trovo straordinario che il presidente di una società quotata e il suo amministratore delegato si scambino messaggi che contemplano un’azione collettiva contro di me personalmente e contro l’autorità di regolamentazione in circostanze in cui la loro posizione pubblica con La mia preoccupazione è che stanno lavorando in modo cooperativo per affrontare le carenze che devono colmare.”

L’incapacità del casinò di riparare la sua macchina “biglietto in entrata, incasso”:

Secondo quanto riferito, lo Star Sydney non è riuscito a farlo riparazione UN danneggiatobiglietto d’ingresso, incassaremacchina che ha consentito ai clienti di ottenere 3,2 milioni di dollari in contanti non hanno vinto al casinò per 6 settimane nel giugno 2023.

Lo sviluppo destava particolare preoccupazione dato che, secondo quanto riferito, l’azienda lo aveva fatto non se ne è occupato di 24 luglio, contraddicendo le sue aspettative secondo cui l’operazione di casinò quotata nell’ASX avrebbe mantenuto una vigilanza costante sulla sua situazione finanziaria. In alternativa, non ha effettuato le riparazioni necessarie alla macchina per quasi 2 mesi, consentendo ai clienti di utilizzare nuovamente i propri biglietti per ottenere denaro aggiuntivo.

Weeks ha commentato questo particolare fallimento: “Questo incidente ha identificato profondi problemi culturali in relazione al livello di rigore con cui vengono seguiti i controlli e al livello di cura con cui viene condotto il lavoro… Ero anche preoccupato per l’ambiente di controllo perché avevo previsto che il bilanciamento i libri e il conteggio dei soldi erano qualcosa in cui prevedevo che il casinò sarebbe stato molto bravo.

Falsificazione di assegni sociali:

Inoltre, Weeks lo ha commentato L’indagine di Bell svelato da Ufficiali di liquori e giochi NSW ha dimostrato che The Star Sydney non aveva ottemperato alla sua richiesta svolgere controlli assistenziali sui clienti che avevano utilizzato costantemente le sue macchine da poker per oltre 3 ore.

Quando Weeks consultò i registri di conformità dell’azienda, era evidente che i dipendenti del servizio clienti dello Star Sydney avevano falso IL documento per dimostrare che il suddetto controllo era stato portato a termine. Parlando della questione, Weeks ha detto che era subito ovvio che l’incidente non lo fosse isolato ma sparsi in ogni sede di Sydney. Ciò ha portato ulteriormente all’indagine sul Costa d’Orochiamata Operazione Falskur, e la sua Aree del Queensland In Brisbane.

Tuttavia, ciò che lo preoccupava di più era che le violazioni venivano segnalate solo dagli ispettori dell’autorità di regolamentazione e non da un singolo dipendente dell’azienda, indipendentemente dalla portata delle violazioni.

Presumibilmente, Weeks pensava che l’azienda impropriamente esaminato il suo calendario E e-mail senza chiedergli se gli fosse permesso farlo. Questa conclusione si basava sui messaggi tra Cooke e Foster relativi a informazioni a cui altrimenti non avrebbero avuto accesso. In tal senso, il 31 gennaio, Foster scrisse a Cook: “Si stanno preparando per la guerra, faremo meglio a fare lo stesso”, poco prima dell’incontro con un cane da guardia che non avevano modo di sapere se non avendo accesso al suo diario, secondo quanto riferito. Settimane.

Allo stesso modo, l’atmosfera degli scambi ha sorpreso Weeks, considerando che Cook e Foster lavoravano regolarmente con lui faccia a faccia e che era preoccupato che, secondo quanto riferito, l’azienda fosse tenendo d’occhio sul suo diario. A questo proposito, Weeks ha detto, secondo il Sydney Morning Herald: “Per suggerire che volessero entrare in ‘guerra’ con me e con l’autorità di regolamentazione in una circostanza in cui le loro licenze sono sospese e c’è una decisione su tale sospensione già programmata per avvenire in Giugno… è straordinario.”

Proof from Weeks è il primo di una serie di precedenti e senior executive durante le prossime 3 settimane. Successivamente, Bell sarà incaricato di decidere, sulla base di queste testimonianze, se l’azienda lo è adatto A continuare a operare.

Per quanto riguarda azioni Di Stella Ent.hanno chiuso alle 48 ¢che rappresenta un minimo storicoil 15 aprile, suggerendo che il mercato prevede un mese estenuante per la sfortunata azienda.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

Giri Gratis
100
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0