Una nuova frontiera per gli investitori

Una nuova frontiera per gli investitori

Gli Emirati Arabi Uniti (EAU) emergono come un dominio allettante sia per gli appassionati di gioco che per gli investitori più esigenti, secondo i risultati della CBRE Institutional Research. Di recente, i team azionari e creditizi di CBRE Institutional Research hanno intrapreso un viaggio negli Emirati Arabi Uniti, approfondendo la fiorente scena dei giochi, analizzandone le complessità e creando una narrativa avvincente per potenziali investimenti. Attraverso Abu Dhabi, Dubai e Ras Al Khaimah, la loro spedizione ha svelato una regione ricca di potenzialità e opportunità in attesa di essere colte.

Un’oasi prospera: la scena dei giochi degli Emirati Arabi Uniti:

Rinomati per l’opulenza e la grandezza, gli Emirati Arabi Uniti vantano un solida industria del turismo caratterizzato da spese stravaganti e una predilezione per il lusso. Accoppiato con un ambiente favorevole alle imprese e infrastrutture di primo livello, il terreno è pronto per una rivoluzione del gioco senza precedenti in Medio Oriente. L’assenza di una competizione di gioco significativa serve solo ad aumentare il fascino, dipingendo un ritratto di un vasto potenziale non sfruttato in attesa di essere esplorato.

Avventurandosi nel cuore del panorama dei giochi degli Emirati Arabi Uniti, secondo Asia Gaming Brief, gli investitori vengono accolti da una miriade di intuizioni e prospettive. Dai progressi normativi alla Mercato indirizzabile totale (TAM) per i giochi, ogni aspetto offre uno sguardo al futuro promettente della regione.

Le ruote della regolamentazione del gioco commerciale sono già in movimento, segnalando l’imminente arrivo del gioco negli Emirati Arabi Uniti. Aspettarsi un quadro normativo favorevole agli operatori, che offra condizioni favorevoli in merito tassa sul gioco, esclusivitàE licenza.

Con un TAM previsto dei ricavi lordi di gioco (GGR) di 8,5 miliardi di dollari, spinti da un fiorente mercato turistico e da una domanda latente di giochi, gli Emirati Arabi Uniti presentano una prospettiva allettante per gli investitori. Tuttavia, la crescita del mercato potrebbe essere mitigata dai vincoli di offerta.

Spesso trascurato, si stima che il potenziale di margine nel settore dei giochi degli Emirati Arabi Uniti sia sostanziale superare il 50 per cento. Questa cifra, che supera le stime di consenso, sottolinea la redditività non sfruttata che attende gli investitori più esperti.

Iniziative di punta: l’ascesa dell’isola di Wynn Al Marjan:

Il primo Resort Integrato (IR), Isola di Wynn Al Marjan, rappresenta un faro di successo nel panorama dei giochi degli Emirati Arabi Uniti. Le previsioni suggeriscono un GGR significativo, robusti ricavi non legati al gioco e un EBITDARM sostanziale, dipingendo un quadro di prosperità finanziaria per le parti interessate.

Secondo un nuovo rapporto di CBRE Institutional Research, come riporta Inside Asian Gaming, a 4 miliardi di dollari Si prevede che il resort integrato sviluppato da Wynn Resorts sull’isola di Al Marjan negli Emirati Arabi Uniti genererà ricavi lordi di gioco di 1,38 miliardi di dollari all’annocon ricavi netti che raggiungono 1,8 miliardi di dollari. Gli analisti prevedono un rapido incremento per la proprietà a Ras Al Khaimah a causa dell’attuale mancanza di offerta di giochi nella regione.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

Giri Gratis
100
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0