Università del Colorado e PointsBet

terminated deal

È ufficiale: PointsBet termina la sua partnership con l’Università del Colorado. L’American Gaming Association (AGA) ha proibito di stabilire partnership tra scommesse sportive e università e solo un giorno dopo questa partnership già controversa è giunta al termine. È legato solo a future collaborazioni, quindi non era un vero motivo per terminare questa, ma nonostante ciò, questa partnership è giunta al termine.

Le tensioni e la pressione erano aumentate da molto tempo da quando molti politici e sostenitori del problema del gioco d’azzardo erano contrari alla partnership.

La decisione di AGA non ha avuto alcun impatto sull’accordo:

È durato tre anni da quando l’accordo è stato firmato nel 2020. Entrambe le parti si sono unite un’ultima volta per esprimere la loro opinione sulla questione in una dichiarazione congiunta: “PointsBet e l’Università del Colorado hanno deciso che è reciprocamente vantaggioso terminare la loro partnership a questo tempo. Entrambe le parti sono grate per gli sforzi congiunti durante la relazione e augurano il meglio a ciascuna organizzazione per il futuro”.

La decisione di porre fine alla collaborazione tra PointsBet e l’Università del Colorado è stata presa ancor prima della decisione di AGA. Tuttavia, non sappiamo ancora il motivo che si cela dietro questa decisione.

Rapporti tra università e società di scommesse sportive:

Richard Blumental, un senatore degli Stati Uniti del Connecticut, ha chiesto a 66 college e università informazioni sulle loro partnership presenti o future con società che offrono servizi di scommesse sportive. Blumenthal era preoccupato per il numero di università disposte a collaborare con società di scommesse sportive poiché gli studenti sono per lo più giovani che non hanno nemmeno 21 anni e corrono il rischio di diventare giocatori problematici.

Tuttavia, lo stato del Colorado, dove due università hanno collaborato con società di scommesse sportive, ha guadagnato molto dalle scommesse sportive. Solo nel gennaio di quest’anno, lo stato ha raccolto 34,7 milioni di dollari sulle scommesse sportive poiché la tassa è del 10%. Quel denaro viene utilizzato per finanziare il Colorado Water Plan, che garantisce che lo stato possa fornire a tutti i residenti acqua potabile pulita che può essere utilizzata per scopi ricreativi e agricoli, ora e in futuro.

La prima partnership è stata quella tra l’Università del Colorado e PointsBet. Il direttore atletico dell’università, Rick George, era sicuro che gli studenti-atleti avrebbero beneficiato dell’accordo. L’anno successivo è stata firmata la seconda partnership tra l’Università di Denver e SuperBook, che è di proprietà di una tribù nativa del Colorado.

Oltre a queste due università, solo tre università in tutto il paese hanno firmato un simile accordo: la Michigan State University, la Louisiana State University e l’Università del Maryland.

Come previsto, la partnership è stata vantaggiosa per l’Università del Colorado, che ha ottenuto un profitto di $ 1,6 milioni da PointsBet. Inoltre, ogni volta che qualcuno scarica l’app di PointsBet e piazza una scommessa tramite il codice promozionale, l’Università riceve $ 30. Questo accordo di affiliazione si è concluso a gennaio poiché la stampa era contraria e ha avuto un impatto sulla reputazione dell’Università.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

100
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis