Wynn Las Vegas intenta causa contro Fontainebleau

Wynn Las Vegas intenta causa contro Fontainebleau

Per molto tempo, i dirigenti del Wynn Las Vegas hanno creduto che Fontainebleau stesse cercando attivamente di copiare l’esperienza unica che il Wynn offre ai suoi ospiti. Arrivò al punto che Fontainebleau iniziò a cacciare alcuni dei loro migliori lavoratori. Queste azioni hanno portato Wynn a presentare un’azione legale nel tentativo di porre fine a tutto ciò, secondo il Las Vegas Review-Journal.

Tentativi di reclutamento:

L’inizio di tentativi di reclutamento secondo quanto riferito, è iniziato a metà del 2022, esattamente un anno e mezzo prima dell’apertura ufficiale di Fontainebleau sulla Strip, proprio quando il team esecutivo di Fontainebleau era in procinto di essere creato. Inoltre, i funzionari di Wynn hanno commentato che altri resort cercavano i suoi dirigenti, anche se sapevano che avevano un contratto di non concorrenza e avevano firmato un contratto con Wynn che avrebbe impedito loro di lavorare per un’altra azienda per almeno un anno.

I funzionari delle 2 località si sono riuniti e hanno concordato questo Fontainebleau smetterei di farlo. Tuttavia, nonostante fossero d’accordo, Fontainebleau non si è fermato e ha continuato con i tentativi di reclutamento a febbraio, cosa che ha portato Wynn a fare il passo drastico di presentare una richiesta di reclutamento. azione legale fine del 1 marzo a Tribunale distrettuale della contea di Clarkaccusando altre persone di intromettersi nei rapporti contrattuali futuri ed effettivi, sulla base delle informazioni fornite dai funzionari di Wynn.

Nella suddetta causa, Wynn avrebbe accusato Bowtie Sviluppo LLC, Fontainebleau Sviluppo LLC E Fontainebleau Las Vegas II LLCtutti operanti come Fontainebleau Las Vegasoltre a dieci persone senza nome accusate.

La causa:

L’azione legale di 10 pagine e un conteggio richiede al tribunale un’ordinanza che vieti a Fontainebleau di continuare a frodare i lavoratori e che Wynn riceva più di $ 15.000 In risarcimento danni ordinato dal tribunale.

A questo proposito, l’azienda ha commentato in un comunicato pubblicato dopo la presentazione dell’azione legale: “Chiaramente, vogliamo che tutti gli operatori di Las Vegas abbiano successo; fa bene alla città in cui tutti viviamo. Vogliamo solo che ciò accada senza interferenze negli accordi contrattuali che i nostri dipendenti hanno negoziato con noi”.

In risposta ad una domanda del Las Vegas Review-Journal, il rappresentante di Fontainebleau ha commentato: “Per politica aziendale, non commentiamo le controversie pendenti”.

In poche parole, la causa offre un quadro grafico di come Funzionari di Wynn Penso che Fontainebleau voglia e stia cercando di rubare una parte cruciale dei suoi dipendenti. A questo proposito, la causa afferma: “Fontainebleau semplicemente non può smettere di interferire con i contratti di lavoro della WLV. La condotta di Fontainebleau è dimostrativa di una malsana ossessione per tutto ciò che riguarda Wynn, dai suoi servizi ai suoi dipendenti.

Come riportato dal Las Vegas Review-Journal, l’azione legale cita nomi E date relativi ai tentativi di reclutamento di Fontainebleau, che includono recarsi nel resort fingendosi clienti paganti per ottenere un accesso più facile ai dipendenti, con l’obiettivo principale di convincerli a partire e venire a lavorare per loro.

Un gran numero di esempi citati nella causa includevano offerte di assumere Wynn’s Direttore esecutivo, ristorante E programma della vita notturna. Inoltre, Wynn ha elencato 9 casi in cui il dirigente dell’altro resort ha contattato i lavoratori di Wynn. Tuttavia, in alcuni casi, le reclute ne hanno discusso ulteriormente con i loro colleghi per invogliare anche loro a abbandonare la nave, sulla base delle informazioni fornite dal Las Vegas Review-Journal.

Incidenti continui:

Nel primo caso, Mike Pappasavvocato generale di Fontainebleau, si è rivolto David Snyderun membro del senior management team inaugurale di ciascuno dei 6 Wynn Resort in tutto il mondo e che ha firmato un contratto rinnovato nel gennaio 2021. Tutto ciò ha portato Snyder a notificare nel giugno 2022 che si sarebbe trasferito in un altro resort, il 8 luglio.

A questo proposito, l’accusa afferma: “Snyder ha informato la WLV (chief operating officer) che intendeva svolgere per Fontainebleau una funzione simile a quella che aveva svolto per la WLV. Fontainebleau aveva reclutato e assunto Snyder per aiutarlo ad aprire il suo nuovo resort sulla Strip di Las Vegas.

Quell’azione spinse Wynn a intentare un’azione legale contro Snyder e Fontainebleau il giorno successivo, 9 luglio. risolto e Fontainebleau ha commentato che lo sarebbe cessare i suoi tentativi di reclutare i lavoratori di Wynn che sono sotto contratto.

A proposito di ciò, la causa in corso afferma: “Snyder e Fontainebleau hanno concordato, tra le altre cose, che ‘non avrebbero sollecitato direttamente alcun dipendente della WLV, nemmeno da parte di agenti di reclutamento esterni che lavorassero per conto degli imputati.’ Questo patto di non sollecitazione doveva rimanere in vigore fino all’8 luglio 2023”.

Ma gli altri resort non si sono fermati, sostiene la causa, come è successo altre volte con le offerte di assumere il vicepresidente della vita notturna, pasticcere e sous chef. Si è arrivati ​​addirittura al punto in cui l’amministratore delegato di Wynn Resorts, Craig Billingsha dovuto intervenire contattando Jeff Sofferl’amministratore delegato di Fontainebleau, invitandolo a cessare i tentativi.

Inoltre, l’ultimo incidente è avvenuto a febbraio, sostiene Wynn nell’azione legale.

Nel mese di gennaio, Fontainebleau è vicepresidente senior della vita notturna Michael Waltmann chiamato direttore esecutivo senior della vita notturna e capo dell’Encore Beach Club e dell’XS Night Club, Wayne Crane, per convincerlo ad abbandonare Wynn e trasferirsi in un altro resort. A questo proposito, la causa afferma: “Waltman ha detto a Crane che Crane ‘non era apprezzato laggiù’ alla WLV. … Waltman sapeva che Crane era soggetto a un accordo di non concorrenza e che accettare un impiego presso Fontainebleau avrebbe violato tale accordo”.

Il risultato finale di ciò fu che Crane rimasto a Wynn, anche se avrebbe dovuto iniziare a lavorare in un altro resort a marzo. Ha fornito una notifica che avrebbe abbandonato Wynn il 12 febbraio, ma i funzionari di Wynn lo hanno convinto a restare offrendogli un contratto. aumentare.

Di questo, la causa dice: “La WLV aveva solo due opzioni: consentire a Crane di andarsene, causando un danno sostanziale all’attività della WLV per la vita notturna, o mitigare i danni convincendo Crane a rimanere alla WLV per un sostanziale aumento di stipendio. La WLV è riuscita a convincere Crane a rimanere alla WLV. Tuttavia, per fare ciò, la WLV ha dovuto aumentare in modo significativo lo stipendio di Crane, un risultato diretto dell’interferenza illecita di Fontainebleau con il contratto di lavoro di Crane.

Quando gli è stato chiesto se Wynn avesse lo stesso problema con le aziende che cercavano di derubare i suoi lavoratori, il rappresentante dell’azienda ha detto che ciò accade occasionalmente quando il nuovo resort sullo Strip viene ufficialmente aperto. Tuttavia, ha rifiutato di dire quali altre aziende lo hanno fatto.

Commentando questo, un portavoce ha commentato secondo il Las Vegas Review-Journal: “In qualità di principale resort di Las Vegas, abbiamo avuto altri operatori che hanno tentato di interferire con i nostri contratti di lavoro e storicamente li abbiamo risolti attraverso la negoziazione, ma non abbiamo esitato a proteggere i nostri diritti attraverso il contenzioso”.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi con i tuoi amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
Pinterest
Reddit

CONFRONTO BONUS

Giri Gratis
100
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Giri Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0
Bonus Gratis
0